Comune di Cerea, stanziati 300mila euro di aiuti

L’amministrazione comunale di Cerea ha stanziato 300mila euro per sostenere coloro che più hanno risentito dell’emergenza Covid-19 nel corso del 2020. Lo hanno annunciato il sindaco Marco Franzoni e l’assessore al Bilancio Matteo Lanza.

Marco Franzoni sindaco di Cerea
Marco Franzoni, sindaco di Cerea

Un forte aiuto alle famiglie, agli operatori sanitari, alle imprese e ai lavoratori autonomi arriva dall’amministrazione comunale di Cerea, che ha stanziato 300mila euro per sostenere coloro che più hanno risentito dell’emergenza Covid-19 nel corso del 2020. Lo annunciano il sindaco Marco Franzoni e l’assessore al Bilancio Matteo Lanza, dopo l’approvazione in giunta dell’iniziativa e la pubblicazione sul sito del Comune dei due bandi, uno rivolto al personale sanitario e l’altro alle aziende e ai liberi professionisti.

«In un momento così difficile l’obiettivo è di non lasciare indietro nessuno. Attraverso questo sostegno concreto e tangibile il messaggio che vogliamo dare ai cittadini è che insieme possiamo superare questa emergenza, che è sempre più economica e sociale, oltre che sanitaria» afferma Franzoni.

«Una crisi che sta avendo pesanti ripercussioni sui lavoratori e quindi sulle famiglie. L’obiettivo è quello di alleviare per quanto possibile le sofferenze dei cittadini più in difficoltà, attraverso tutti gli strumenti che possiamo mettere in campo».

I contributi destinati dal Comune di Cerea prevedono 250mila euro a fondo perduto a sostegno delle imprese e dei lavoratori autonomi e 50mila euro per gli operatori sanitari in servizio durante il periodo di emergenza Covid.

L’erogazione arriva dopo il primo intervento economico attivato nel 2020, per un importo totale di altri 379 mila euro, che hanno consentito di ridurre la tassa dei rifiuti per le utenze non domestiche, di azzerare la tassa per l’occupazione del suolo pubblico e infine di rimborsare il 50% dell’imposta comunale sulla pubblicità.

LEGGI ANCHE Cerea Banca dona 220 buoni regalo ai dipendenti della Casa di Riposo di Legnago

«È stata una scelta politica che arriva da lontano. Le minori entrate sono state coperte grazie a un fondo messo da parte in maniera preventiva durante lo scorso anno, al fine di mantenere gli equilibri di Bilancio e garantire i servizi erogati dal Comune» evidenzia l’assessore Lanza.

«Una decisione lungimirante che ci ha consentito di destinare una somma importante a favore di chi è stato coinvolto in prima linea nel far fronte all’emergenza sanitaria e alle aziende più colpite a livello economico, a causa delle restrizioni impartite a livello governativo».

«La somma stanziata è il massimo che potevamo mettere a fondo perduto rispettando la normativa in vigore» conclude. «Siamo consapevoli che si tratta di un momento storico importante per tutti e che di certo l’economia di Cerea e dell’Italia non può risollevarsi solo attraverso i sussidi, ma soprattutto grazie alla capacità degli imprenditori di investire e lavorare nel rispetto delle prescrizioni sanitarie. Con questa importante scelta economica vogliamo essere vicini alla nostra Città, per affrontare insieme le difficoltà». La modulistica per la presentazione delle domande è disponibile sul sito del Comune di Cerea.

LEGGI LE ULTIME NEWS