Che fine hanno fatto gli Adige Docks? IL TEMA DEL GIORNO

Ormai quattro anni fa è stato presentato il progetto di riqualificazione dell'area degli Adige Docks, gli ex magazzini ferroviari a Porto San Pancrazio. Oggi la struttura è di nuovo semi-abbandonata, con ricadute sulla sicurezza. Ne parliamo con il tema del giorno di oggi.

adige docks
Veduta aerea dell'area degli Adige Docks, fra Porto San Pancrazio e via Unità d'Italia
New call-to-action

Il tema del giorno: Adige Docks

Ormai quattro anni fa è stato presentato il progetto di riqualificazione dell’area degli Adige Docks, circa 69mila metri quadrati di superficie (di cui 28mila coperti) degli ex magazzini ferroviari a Porto San Pancrazio. Un’area semi-abbandonata da anni e teatro di ripetuti sgomberi ed episodi di degrado.

La struttura, costruita dalle Ferrovie dello Stato all’inizio degli anni Ottanta, doveva essere un magazzino per tutto il nord Italia. Un progetto sovradimensionato, però, che rimase in funzione a regime per pochissimi anni e che venne lentamente dismesso.

LEGGI ANCHE: Adige Docks, la proprietà conferma: «Il progetto è vivo»

Adige docks veduta aerea viabilità

Il progetto di riqualificazione degli Adige Docks

Un grande centro sportivo con decine di discipline, e annessi, fra gli altri, un museo dello sport, un negozio di articoli sportivi, anche una foresteria. La superficie degli Adige Docks sembrava essere avviata a una nuova vita. Attraverso il decreto “Sblocca Italia”, l’amministrazione Sboarina aveva cambiato la destinazione d’uso dell’area e la proprietà, la società PSP Invest srl- Gruppo Unterberger, già nel 2019 aveva dato il via ai lavori.

Alcuni dati sul progetto:

  • area coperta dal nuovo progetto: 26mila metri quadrati
  • previsione di almeno 500 nuovi occupati
  • consumo zero di nuovo suolo, attenzione a sostenibilità energetica, impianto di teleriscaldamento
  • creazione di un sovrappasso ciclopedonale su via Unità d’Italia (S.R.11)
  • aree coperte per vari sport, dai più classici come calcio, pallacanestro e pallavolo, a pista da ghiaccio olimpionica (per pattinaggio artistico, hockey e short track), e ancora parkour, sollevamento pesi e tiro con l’arco (vedi foto per elenco)
  • 700 nuovi posti auto
  • negozio di articoli sportivi da 2500 mq
  • museo dello sport da 1500 mq
  • foresteria
  • centro medico, area formazione sport, coworking sport
  • sala convegni
  • spazi ristorazione e servizi alle persone
  • convenzioni per scuole, over 60, studenti
  • convenzioni per residenti e famiglie di sesta e settima circoscrizione.

LEGGI ANCHE: Recuperata una salma nel Camuzzoni, un uomo era disperso da domenica

presentazione progetto adige docks
Presentazione del progetto di riqualificazione degli Adige Docks (dicembre 2019)

L’incontro pubblico del gennaio 2020

A inizio 2020, poco prima dello stop imposto dalla pandemia, Comune e Settima Circoscrizione organizzarono un incontro pubblico per dare raccogliere osservazioni e dare risposte ai cittadini. La preoccupazione principale era quella del traffico, in un quartiere già congestionato come Porto San Pancrazio, in particolare su via Galilei.

Il punto a febbraio 2020

L’area oggi

Ad oggi l’area è interessata dal passaggio dei mezzi pesanti che accedono agli adiacenti cantieri dell’alta velocità, oltre che da occupazioni abusive che sfociano anche in episodi più gravi, come l’aggressione di un mese fa.

Il racconto dell’episodio del 4 ottobre 2023

LEGGI ANCHE: Adige Docks, la proprietà conferma: «Il progetto è vivo»

Falavigna: «Dalla politica nessuna presa di posizione»

Marco Falavigna, ex presidente della 7^ Circoscrizione di Verona dal 2017 al 2021, è intervenuto ai microfoni di Radio Adige Tv per ripercorrere le tappe fondamentali del progetto.

«Ero molto felice di questo progetto, ma con l’arrivo del Covid l’opera ha subito dei rallentamenti, fino ad ora che è totalmente fermo. E cosa succede se un posto non viene presidiato? Vi si insedia la malavita. Si tratta di una conseguenza inevitabile» ha dichiarato Falavigna.

«Non vorrei spaventare la gente, ma vorrei soffermarmi sulla questione della sicurezza pubblica. Sono segnali forti, violenze, aggressioni, stupri: cose molto pesanti. Va preso un provvedimento tempestivo, non bisogna aspettare che succeda un altro reato».

Adige Docks - Porto San Pancrazio
Adige Docks

Rispondi al sondaggio


Il tema del giorno su Radio Adige Tv a “Squadra che vince”

Questa sera alle 18 e in replica 21 su Radio Adige Tv appuntamento con il tema del giorno anche a “Squadra che vince“, il programma condotto dal direttore del Gruppo Verona Network Matteo Scolari.

Dove vedere Radio Adige Tv

  • In streaming su www.radioadige.tv,
  • su Radio Adige Play (HBBTV, canale 19 del DTT),
  • tramite APP Radio Adige (gratis per Android e iOs).