Arrivate le prime telecamere contro l’abbandono dei rifiuti a Verona

Al via l’installazione delle prime telecamere contro l’abbandono dei rifiuti in città. Parte dalla terza circoscrizione la sfida di Amia al degrado. «Un investimento importante, entro febbraio ne saranno posizionate un centinaio» afferma Bruno Tacchella, presidente di Amia.

Prosegue senza sosta l’impegno di Amia nel contrastare l’abbandono indiscriminato dei rifiuti con tutti i mezzi e le risorse, anche straordinarie e appositamente destinate a tale scopo, potenziando l’azione contro i comportamenti scorretti che deturpano in modo inaccettabile il territorio. Questo deprecabile fenomeno, purtroppo sempre più diffuso, rappresenta una forma di inciviltà e danneggia l’ambiente, causando degrado e sporcizia in molte zone di Verona.

Il presidente di Amia Bruno Tacchella si è recato nei giorni scorsi in sopralluogo in diverse vie della terza circoscrizione per visionare le attività di installazione delle prime 10 telecamere di nuova generazione, appositamente destinate a contrastare tale fenomeno. La società di via Avesani aveva stipulato nei mesi scorsi un accordo con Agsm per la fornitura di 100 telecamere “evolute” per il rispetto del decoro e contro lo sversamento illecito di rifiuti in maniera abusiva ed indiscriminata.

La partnership prevede il noleggio per la durata di 5 anni da parte della holding Agsm ad Amia, al termine dei 5 anni la società dei rifiuti diventerà la proprietaria delle telecamere, mentre la società di lungadige Galtarossa si occuperà della loro manutenzione ordinaria e straordinaria. 

bruno-tacchella-presidente-amia
Il presidente di Amia Bruno Tacchella

LEGGI ANCHE Amia, Tacchella: «Prosegue l’impegno per la raccolta differenziata a Verona»

«Le apparecchiature, dotate di software particolarmente avanzati, permetteranno di rendere estremamente facile per gli operatori impostare la visualizzazione di immagini dal vivo o da remoto, 24 ore su 24» ha commentato Tacchella. «Uno sforzo economico importante, sostenuto interamente da Amia in un periodo di profonda crisi per tutti gli enti pubblici. Il posizionamento delle nuove telecamere, ubicate in prossimità di postazione cassonetti, è iniziato in questi giorni e ha interessato una decina di strade della terza circoscrizione, tra queste via Albere, via Meneghetti, via Pirandello e via Vitruvio».

«Entro febbraio, condizioni meteorologiche permettendo, in accordo con i presidenti delle Circoscrizioni che ci indicheranno le vie interessate dalle maggiori criticità, saranno installate complessivamente 100 telecamere in tutte le zone della città. Ci auguriamo che tali strumenti possano reprimere e contrastare episodi purtroppo ormai sempre più frequenti in diverse aree della città».

LEGGI ANCHE Amia, 60mila euro per le aree verdi e i giochi dei bambini