Le scuole della città portano l’amore per l’ambiente sul palco di Verona in Love

Sabato 10 febbraio, sul palco di Verona in Love, si sono svolte le premiazioni del concorso di Natale "Ti racconto un Albero" promosso da Consiglio di Bacino Verona Nord, in collaborazione con Consorzio Verona Due e Serit.

Verona in Love ambiente

Dal fare insieme, in classe, un albero di Natale utilizzando esclusivamente rifiuti e materiali recuperati, allo scriverne la storia corredata da disegni illustrativi. Si sono svolte sabato 10 febbraio, sul palco di Verona In Love, le premiazioni del concorso di Natale “Ti racconto un Albero. Storie creative di sostenibilità” promosso da Consiglio di Bacino Verona Nord e Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero, in collaborazione con Serit e con il patrocinio del Provveditorato agli Studi di Verona.

Rivolto alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado dei 58 Comuni del bacino territoriale Verona Nord, il concorso rappresenta un’opportunità unica per esplorare la sostenibilità attraverso la narrazione, intesa come strumento di condivisione, immedesimazione e apprendimento esperienziale.

LEGGI ANCHE: In arrivo a Santa Lucia un nuovo parcheggio gratuito

Al centro dell’iniziativa di educazione ambientale, il tema del rifiuto come risorsa è stato evidenziato dal Presidente del Consiglio di Bacino Verona Nord, Alberto Mazzurana e dalla Presidente del Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero, Emanuela Ruffo che hanno dato il benvenuto alle classi e ringraziato le insegnanti che, con entusiasmo, hanno aderito all’iniziativa: «Lo scopo di questo concorso è quello di far comprendere a bambini e ragazzi che il miglior rifiuto è quello non prodotto e che, con creatività e sensibilità, un oggetto o un materiale possono trovare una seconda vita nel riutilizzo. Complimenti alle classi che, ancora una volta, hanno stupito per la profondità delle riflessioni e dei temi toccati».

Novità di questa terza edizione nata da un’idea di Studioventisette, l’e-book sfogliabile e scaricabile dal sito www.tiraccontounalbero.it nel quale sono raccolti tutti i racconti scritti dalle classi.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Le opere vincitrici sul palco di Verona in Love 2024

L’evento è stato condotto anche quest’anno dallo youtuber, amatissimo dai bambini, Renato lo Scienziato e animato dalla poesia e dall’ironia di Pass Pass, mimo e giocoliere, capace di trasportare il pubblico in una dimensione magica.

Nell’affascinante cornice di Loggia Fra Giocondo, in Piazza dei Signori a Verona, è stata premiata la migliore opera per ciascuna delle 14 categorie in gara:

  • l’opera “La fata degli alberi” della scuola dell’infanzia “Collodi” di Villafranca vincitrice della categoria “Miglior elaborato scuola dell’infanzia”,
  • le classi 4A e 2A della scuola primaria “Anna Frank” di Rosegaferro che hanno presentato “Sulle note del Natale… alla ricerca della musica perduta” vincitrice come “Miglior racconto natalizio”,
  • “L’albero dei sugherini” vincitrice per il “Miglior colpo di scena”,
  • “L’albero amico” della scuola primaria di Erbezzo come “Miglior elaborato scuola primaria”,
  • “L’albero rifiutato e i ragazzi della 1B” della scuola secondaria di primo grado “E. Salgari” come “Miglior elaborato scuola secondaria”,
  • “Il giardino segreto” della 2 A e B della scuola primaria come “Miglior racconto fantastico”,
  • “L’albero di Natale del bosco incantato” della 2A della primaria di Fane vincitrice del premio giuria per la “Miglior metafora”,
  • “Un natale unico nella foresta” della scuola dell’infanzia “Ing. Luigi Tubaldini” di Grezzana come “Miglior messaggio”,
  • “La scala di Natale” della scuola dell’infanzia “A. Bortolani” di Tregnago come “Miglior idea creativa”,
  • “Una notte, una piccola stella e un antico oggetto” della scuola dell’infanzia di Cerro Veronese come “Riuso più creativo”,
  • “L’albero di natale dei calzini spaiati” della classe 3D della scuola primaria “Don Lorenzo Milani” di Sommacampagna premiata come “Miglior racconto narrativo”,
  • “Scontro tra due regni” della 2^ come “Miglior personaggio principale”,
  • “Natale nello spazio” della 3^ premiata come “Miglior ambientazione” della scuola primaria di Scalette di Brenzone,
  • “Il regalo più bello” della classe 3^ della scuola primaria di Bosco Chiesanuova premiata nella categoria “Miglior aiutante”,
  • “Jack e l’ultimo libro di Natale” della 4C della scuola primaria “Dante Alighieri” di Peschiera del Garda come “Miglior storia illustrata”.

I primi premi in palio

Le classi selezionate dalla giuria per gli elaborati realizzati hanno vinto un’esperienza a contatto con la natura messa in palio da: Bosco Park, Children’s Museum, Fattoria didattica Coldiretti, Associazione Sportiva Equestre Dilettantistica “La Fenice”, Museo di Camposilvano e Covolo, Museo dei fossili di Bolca e la Pesciara, Parco delle cascate di Molina e Terre di Molina, Parco della Lessinia, Platys Center, Veja Adventure Park e ponte di Veja. A tutte le classi partecipanti, sarà donato un buono in cancelleria.

LEGGI ANCHE: Vannacci lascia il posto a Borchia? Tosi contro Salis