Cattolica: la Consob avvia un procedimento sanzionatorio

Sembrano essere confermate le voci dei controlli della Consob su Cattolica Assicurazioni, con il rischio di pesanti sanzioni.

La sede di Cattolica Assicurazioni in Lungadige Cangrande
La sede di Cattolica Assicurazioni in Lungadige Cangrande

«La Consob avvia un procedimento sanzionatorio nei confronti di Cattolica, accusata di aver violato il regolamento Mar sugli abusi di mercato in occasione del ritiro delle deleghe all’ex ad Alberto Minali, decisa dal cda il 31 ottobre 2019» riporta l’agenzia Ansa.

Secondo quanto ricostruito dalla Consob, l’Autorità di vigilanza dei mercati finanziari, e riportato dall’Ansa, il presidente Paolo Bedoni «aveva iniziato a lavorare già all’inizio di settembre coinvolgendo i suoi consulenti e i 13 consiglieri che avrebbero poi sottoscritto una dura lettera di critiche a Minali, alla base della sfiducia».

LEGGI ANCHE: Cattolica-Generali, indiscrezioni sui controlli Consob

Si contesterebbe a Cattolica e ai vertici di aver attivato tardi con la Consob lo strumento del “ritardo” per rinviare la comunicazione di un’informazione price sensitive e «di non aver iscritto nel registro Mar il nominativo dei 13 consiglieri coinvolti», riporta sempre l’Ansa.

Riporta sempre l’Ansa che «Inoltre nell'”elenco occasionale” delle persone a conoscenza della revoca delle deleghe di Minali – istituito prima dell’avvio del cda nello stesso momento in cui l’informazione veniva qualificata come “privilegiata” – sono stati iscritti solo Bedoni e quattro suoi consulenti, due legali e due della comunicazione, ma non i 13 consiglieri firmatari della lettera».

LEGGI ANCHE: Cattolica Assicurazioni, dai soci la richiesta di dimissioni per il CdA

Per la prima violazione Cattolica rischierebbe una multa da 5mila euro fino a 2,5 milioni. Per la mancata iscrizione nell’elenco dei consiglieri la sanzione va da 5mila euro fino a 1 milione di euro.

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP

OPPURE CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM