Bitcoin, quotazioni crollate del 21%

Sono due giorni neri per Bitcoin, la criptovaluta che solo tre giorni fa aveva raggiunto il record di 42mila dollari. Da ieri le sue quotazioni sono infatti crollate bruscamente fino al 21%.

bitcoin moneta digitale

Bitcoin, la rete che consente un sistema di pagamento e una forma di denaro completamente digitale, sta vivendo in questi due giorni un momento nero sul mercato finanziario.

Leggi anche: Criptovalute, dal picco di valore dei Bitcoin a Libra

Tra domenica e la giornata di oggi, vissuta finora sui mercati asiatici, riporta l’Ansa che la criptovaluta Bitcoin ha registrato il peggior calo da marzo, alimentando tra gli investitori l’idea che il boom potrebbe rapidamente esaurirsi. Le quotazioni sono crollate fino al 21% toccando un minimo di 32.389 dollari.

Si tratta, riporta Bloomberg, della più grande flessione di due giorni da quando i mercati globali sono stati turbati dalla pandemia. Solo tre giorni fa, l’8 gennaio, il Bitcoin aveva infatti toccato il record di 42mila dollari.

LEGGI LE ALTRE NEWS DI ECONOMIA