ACI Verona, Campanella: «Anno difficile, ma tante proroghe»

Eddy Campanella, responsabile operativo di Automobile Club Verona, è intervenuto su Radio Adige Tv per parlare delle proroghe, delle scadenze per le tasse automobilistiche e delle gare in programma.

Il mercato dell’auto, e in generale il settore dei motori, sta vivendo in questi mesi un momento complicato. Le vendite sono state intaccate dalla pandemia, così come le autoscuole e anche gli stessi privati che, tra provvedimenti confusi e scadenze prorogate, stanno cercando di raccapezzarsi in questo periodo di incertezze sempre più diffuse. A parlarcene è stato Eddy Campanella, responsabile operativo di Automobile Club Verona.

«È stato un anno complicato perchè sicuramente la pandemia ha toccato tutti gli italiani dal punto di vista economico e lavorativo. Per ogni famiglia è stato un problema anche spendere nell’acquisto delle autovetture stesse» ha spiegato Campanella.

Diverse le scadenze prorogate per gli automobilisti: «Ci sono state queste proroghe per venire incontro ai DPCM che hanno bloccato la circolazione sulle strade. Il Ministero dei trasporti e la Regione Veneto sono venuti incontro ai contribuenti per prorogare i pagamenti delle tasse automobilistiche. – ha sottolineato Campanella – Già durante il primo lockdown dell’anno scorso era stata fatta una prima proroga dei bolli fino al 30 di giugno e quest’anno tutti i pagamenti che sarebbero stati fatti dal 1° di gennaio in avanti, ci sarà tempo fino al 30 giugno senza incorrere in sanzioni o interessi. Per quanto riguarda le patenti anche qui l’anno scorso era stata fatta una prima proroga fino al 31 ottobre e poi fino al 31 dicembre. Ad oggi tutte le patenti in scadenza hanno tempo fino al 30 aprile per il rinnovo».

Leggi anche: Confarca, Martorana: «Serve più personale in Motorizzazione»

«Noi abbiamo cercato, anche per dare un senso positivo alla quotidianità, di non fermarci. Abbiamo fatto il Rally Due Valli, il passaggio della Mille Miglia da Villafranca, e Giovani in Strada non potendolo fare fisicamente in fiera, grazie all’idea di Job&Orienta, è stato fatto in questa edizione particolare per mantenere un filo conduttore tra un anno e l’altro e mandare comunque un messaggio di sensibilizzazione all’educazione stradale che per i ragazzi è fondamentale».

E i prossimi appuntamenti in programma: «Tra qualche settimana, il 6 febbraio, siamo impegnati a Bardolino per la coppa Giulietta&Romeo, che è Campionato italiano Regolarità auto storiche e quindi essendo nazionale è consentita, ma senza pubblico. Anche qui dovremo far rispettare tutti i protocolli sia ai partecipanti che agli addetti ai lavori. Ci sarà il passaggio della Mille Miglia a maggio, ma tutto dipenderà dall’andamento della pandemia ed è confermato invece il Rally Due Valli ad ottobre».