La Rossa incontra il Rosso” giunge alla sua quarta edizione e torna con il rombo dei motori Ferrari e le eccellenze vitivinicole veronesi sabato 7 settembre, per una giornata che coinvolgerà appassionati e non del cavallino. L’appuntamento è risultato della sinergia di Automobile Club Verona con i collaboratori Ineco, Concessionaria Ferrari di Verona, Comune di VeronaAzienda Agricola Monte Zovo e del supporto di Assiteca, Agec, Nuova Petroli, Mediolanum Private Banking, SisalPay, Ma-Pa, Cangrande Hotel & Wine.

 

Oggi la conferenza stampa di presentazione nella sala Arazzi di Palazzo Barbieri, alla presenza dell’assessore allo Sport e Tempo Libero del Comune di Verona Filippo Rando, del presidente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso, del direttore Riccardo Cuomo, della responsabile della Comunicazione dell’Azienda Agricola Monte Zovo Gaia Castellani, del presidente della Cooperativa Zootecnica Scaligera Nicola Fortuna, Lino Brentaro dell’Associazione Macellai Veronesi e Giacomo Olivieri di Mapa Srl.

La manifestazione, ideata dal presidente Baso, da sempre appassionato delle vetture Ferrari, ha dimostrato negli anni di essere un importante propulsore per il turismo, figurando come punto d’incontro tra l’eccellenza automotive rappresentata dal marchio Ferrari con le meraviglie della Provincia di Verona. 

«Questo evento è nato su iniziativa di Aci Verona nel 2016 – ha spiegato il presidente Adriano Baso – e quest’anno giunge, quindi, al suo quarto appuntamento. Il programma riserverà ai partecipanti una bellissima gita, passando per Fosse fino a Caprino, nell’Azienda Vinicola Monte Zovo. Si proseguirà verso il Lago, per un imperdibile aperitivo, e infine si ritornerà in Piazza Bra, che sarà location di un’elegante serata di gala».

«La Rossa incontra il Rosso è un appuntamento ormai fisso nel mese di settembre – ha continuato il direttore Riccardo Cuomo – e l’idea su cui si fonda è il sodalizio fra due eccellenze italiane, la Ferrari, la “Rossa”, e l’Amarone, che rappresenta il “Rosso“».

«Per noi è un piacere accogliere un’eccellenza italiana come la Ferrari in un territorio splendido come Verona – ha concluso Gaia Castellani. Non vediamo l’ora di veder sfilare le vetture negli spazi della nostra Azienda».

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.