Maestranze dello spettacolo protestano davanti all’Inps

Alcune decine di lavoratori hanno manifestato pacificamente per chiedere continuità di reddito e una nuova regolamentazione del settore anche dal punto di vista dei diritti e della sicurezza.

Manifestazione pacifica di protesta questa mattina da parte dell’Associazione Diritti Lavoratori Cobas davanti alla sede dell’Inps in Via Cesare Battisti, 19. A protestare contro il mancato arrivo del bonus di 600 euro e la completa indifferenza da parte del Governo sono state, in particolare, le maestranze dello spettacolo, impossibilitate al momento a lavorare e senza reddito da mesi.

I manifestanti hanno chiesto continuità di reddito e una nuova regolamentazione del settore anche dal punto di vista dei diritti e della sicurezza.

La manifestazione scaligera ha seguito quelle dei giorni scorsi davanti alle sedi Inps Inps di Padova, Venezia, Treviso, Schio, Bologna, Rimini, Reggio Emilia al grido “dovete darci il denaro”, per denunciare i notevoli ritardi e difficoltà nel pagamento dei molteplici strumenti e sussidi di cui l’Istituto è ente erogatore.