L’attesissima sagra de “L’Anara Pitanara” torna a Tarmassia, dal 4 al 10 settembre, un grande evento tra cultura, enogastronomia, danza, tradizione e impegno sociale. La manifestazione è stata presentata oggi in conferenza stampa nella sala Rossa dei Palazzi Scaligeri, alla presenza del vicepresidente della Provincia, David Di Michele, la presidente de “La Compagnia de l’Anara”, Elena Meneghelli, il sindaco di Isola della Scala, Stefano Canazza, il direttore artistico del “Maravilia Festival”, Marco Biasetti, la presidente di Aics Verona, Maria Rosa Carlin e Roberto Bussola, main sponsor dell’evento.

«Siamo giunti ormai alla tredicesima edizione della sagra de “L’Anara Pitanara” e alla quarta del Maravilia Festival – ha ricordato la presidente Meneghelli –  in programma dal 4 al 10 settembre a Tramassia. L’idea della festa è nata da un gruppo di amici, appunto tredici anni fa, e nel corso del tempo si è evoluta proponendo anche una sezione culturale, quella offerta dal Maravilia».

«Fiore all’occhiello della manifestazione che coniuga intrattenimento, spettacoli e ottima cucina- ha aggiunto – i nostri piatti a base di anatra. Inoltre, nella serata inaugurale del 4 settembre, si darà il via al sesto Concorso della Sfoglia, un momento speciale in cui i nostri concorrenti si esibiranno nel tirare la sfoglia e il più abile sarà premiato dallo chef stellato Davide Botta».

«Il Maravilia Festival è la parte culturale della Sagra de “L’Anara Pitanara” e quest’anno riserveremo ai visitatori tante sorprese – ha spiegato Marco Biasetti – avremo infatti con noi il ballerino Kledi, la regina della danza Carla Fracci, che racconterà la sua storia attraverso le pagine del suo libro “Passo dopo passo”, Simona Atzori, le Voci del musical italiano, il Balletto di Milano, Oliviero Bifulco di Amici e molti altri grandi ospiti».

«Questa è una delle nostre manifestazioni più importanti – ha sottolineato il sindaco di Isola della Scala Canazza – ma voglio dare maggiore rilievo all’attività dei cittadini di Tarmassia, infatti questa è una festa speciale per loro. La sagra attira ogni anno moltissimi visitatori, anche da fuori Verona, stimolati dalla curiosità per le proposte dell’evento».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.