L’Adigemarathon si farà: domenica la 17esima edizione

L'Adigemarathon si farà, anche se sarà limitata ai soli agonisti: la maratona internazionale di canoa, kayak e rafting sul fiume Adige torna domenica 4 ottobre con la sua 17esima edizione, nel rispetto delle normative di sicurezza vigenti. Questa mattina la presentazione nella Loggia Frà Giocondo in piazza dei Signori.

La 17esima edizione dell’Adigemarathon, la maratona internazionale di canoa, kayak e rafting sul fiume Adige, si svolgerà domenica 4 ottobre, in regime restrittivo di Covid19. La manifestazione sarà limitata alla parte agonistica nel rispetto dei protocolli di sicurezza statali e della Fick, la Federazione Italiana Canoa e Kayak. Da Borghetto d’Avio, negli auspici degli organizzatori Canoa Club Pescantina e Borghetto, il fondamentale supporto dei Comuni di Dolcè, Pescantina, Bussolengo, partiranno gli agonisti sulla lunga distanza dei 35 chilometri dalla trentina Borghetto d’Avio a Pescantina; dall’Isola di Dolcè fino a Pescantina (20 chilometri) le giovani promesse della mezza maratona e i partecipanti al campionato italiano assoluto rafting categoria R6. Per la parte amatoriale e il migliaio di partecipanti che coloravano il fiume Adige con la tradizionale partenza da Dolcè l’appuntamento sarà per il 2021.

La manifestazione è organizzata dal veronese Canoa Club Pescantina in collaborazione col trentino Canoa Club Borghetto d’Avio, il fondamentale supporto del Comune di Dolcè, Pescantina, Bussolengo ed il patrocinio di Provincia di Verona, Provincia di Trento, Comuni di Avio, Brentino Belluno, Rivoli Veronese. L’Adigemarathon è stata presentata nella Loggia Frà Giocondo, una delle prestigiosi sedi della Provincia di Verona, in piazza dei Signori.

La presentazione è stata condotta dal dottor Gaudio Pedalino, giornalista di Radio Rcs. Sono intervenuti il presidente della Provincia Manuel Scalzotto; l’assessore alle manifestazioni Nicolò Rebonato col consigliere delegato allo sport Dario Righetti in rappresentanza del sindaco del Pescantina Davide Quarella; il sindaco Dolcè Massimiliano Adamoli col consigliere delegato alle associazioni Mattia Fumaneri; il sindaco di Bussolengo Roberto Brizzi col vicesindaco ed assessore allo sport Giovanni Amantia; il vicesindaco del Comune di Rivoli Veronese Stefano Pachera. Tutti gli amministratori hanno evidenziato il fondamentale binomio tra l’Adigemarathon, il territorio ed il fiume Adige, valorizzato in maniera straordinaria dalla manifestazione. Fondamentale anche il consolidato rapporto tra il Canoa Club Pescantina, il Canoa Club Borghetto e le amministrazioni comunali. Il presidente del Canoa Club Pescantina nonché commissario tecnico della nazionale italiana canoa fluviale Vladi Panato, organizzatore della manifestazione col Canoa Club Borghetto d’Avio, ha spiegato che quest’anno in acqua scenderanno esclusivamente gli agonisti alle ore 11, sul tradizionale percorso di 35 chilometri da Borghetto di Avio (Trento) a Pescantina (Verona).

Dall’Isola di Dolcè alle ore 12 partiranno la mezza maratona dedicata ai ragazzi tra i 12 e i 15 anni da Dolcè a Pescantina; a seguire la gara di Rafting (R6), Campionato Italiano Maratona. Il segretario generale Adriano Tomba della Fondazione Cattolica ha evidenziato che Adigemarathon rappresenta un segno di coraggio e speranza nell’ambito di questa nuova normalità. Durante la conferenza è stato tributato un ringraziamento ad Albino Armani, viticoltore della Valdadige-Terradeiforti, main sponsor di Adigemarathon, da sempre vicino alla manifestazione. Bruno Panziera, presidente della Fick Veneto, fondatore della maratona nel 2004 con Ettore Ivaldi, Alviano Mesaroli e Vladi Panato, ha evidenziato che in settembre ha proposto la Padova Marathon, prossimamente la Treviso Marathon e con l’Adigemarathon sarebbe un “triplete” da sogno per la canoa italiana. In conclusione, ma non per questo meno importante, l’intervento del cerimoniere dei Lions Club Bussolengo Pescantina Sona Ezzelino Bressan, presente con Piero Pontara: i Lions organizzeranno una lotteria in occasione di Adigemarathon a favore dell’iniziativa della Nuova Polisportiva Pescantina. L’associazione intende organizzare corsi di ginnastica per bambini, persone della terza età ed altri soggetti che hanno sofferto di più a seguito del “blocco forzato” determinato dal Corona Virus; nonché corsi blsdper l’utilizzo degli apparecchi defibrillatori da parte di istruttori e dirigenti della Polisportiva.

Sabato 3 ottobre dalle ore 14 alle ore 19 è previsto l’accredito dei partecipanti nell’area della zona arrivo dell’Adigemarathon a Pescantina, zona arrivo. Domenica 4 ottobre alle ore 8,30 sono aperte le segreterie a Borghetto d’Avio e Dolcè esclusivamente per le iscrizioni alle gare agonistiche. Alle ore 11 prenderà il via, da Borghetto d’Avio (Trentino),l’Adigemarathon degli agonisti: 35 chilometri di pagaiate fino al traguardo di Pescantina. Dall’Isola di Dolcè alle ore 12 sarà la volta del via della mezza maratona per le giovani promesse della canoa italiana, a seguire la partenza dell’Italian Rafting Cup (Dolcè), il campionato italiano rafting. All’’arrivo si terranno le premiazioni nella zona arrivo di Pescantina. Per i primi agonisti l’arrivo è previsto alle ore 13 circa; alle ore 14 arriveranno i ragazzi della Mezza Maratona ed i Rafting agonisti.

«I riscontri da parte degli agonisti sono positivi» spiega Vladi Panato, presidente del Canoa Club Pescantina e commissario tecnico della nazionale azzurra di canoa fluviale «auspichiamo la presenza complessiva di circa 200 canoisti». Il presidente aggiunge: «Per noi è importante organizzare l’Adigemarathon, anche se limitatamente, perché è diventata, di anno in anno, una manifestazione sentita dagli agonisti e apprezzata da migliaia di appassionati della canoa e del rafting». Lo scorso anno sulla 16esima maratona ha sventolato la bandiera ceca dopo 35 chilometri di pura adrenalina. Allo sprint di Pescantina, dopo un epico duello, il K2 olimpico senior ceco Mojzisek/Zavrel dell’Usk Praga ha tagliato il traguardo in 2 ore 3 minuti e 3 secondi con appena un secondo di vantaggio sul K2 olimpico senior del Cus Milano dei campioni italiani Under 23 Giulio Bernocchi e Stefano Angrisani.

«La canoa è uno sport ideale per i ragazzi che possono scoprire l’ambiente da un punto di vista straordinario qual è il fiume Adige» evidenzia Panato. Il sindaco di Dolcè Massimiliano Adamoli spiega: «Dispiace che l’Adigemarathon quest’anno non possa godere dell’allegria di migliaia di amatori e del supporto fondamentale delle nostre associazioni. Tuttavia il Canoa Club Pescantina, con coraggio, organizza l’Adigemarathon agonistica che costituisce uno dei fondamentali tasselli per una promozione ambientale sostenibile anche attraverso la nostra pista ciclabile percorsa nell’ultimo anno da 100mila appassionati ciclisti e podisti»”. «A tutti sono rimaste nel cuore le prime 16 edizioni della maratona» sottolinea il sindaco di Pescantina Davide Quarella«purtroppo l’emergenza sanitaria, quest’anno, ha provocato l’annullamento di decine di migliaia di manifestazioni. Non così l’Adigemarathon grazie all’intraprendenza del presidente Vladi Panato e dei volontari del Canoa Club Pescantina e Borghetto. I nostri canoisti, inoltre, stanno mantenendo una tradizione vincente, mietendo successi in acqua e continuando ad organizzare la maratona che dà lustro al nostro Comune ed a quelli della Valdadige».

Anche quest’anno il Lions club Bussolengo Pescantina Sona, costituito nel 1981, attualmente presieduto da Gianluigi Righetti, organizzerà una lotteria in occasione di Adigemarathon a favore dell’iniziativa della Nuova Polisportiva Pescantina. L’associazione intende organizzare corsi di ginnastica per bambini, persone della terza età ed altri soggetti che hanno sofferto di più a seguito del “blocco forzato” determinato dal Corona Virus; nonché corsi blsdper l’utilizzo degli apparecchi defibrillatori da parte di istruttori e dirigenti della Polisportiva.

Fondamentale è la presenza di diversi sostenitori «il cui aiuto è sempre più prezioso per l’organizzazione di Adigemarathon» conclude Vladi Panato «doveroso è un ringraziamento al main sponsor Albino Armani Viticoltori dal 1607 nella persona di Albino Armani, Avis, Acque Veronesi, Alperia, Adige Rafting Verona, Associazione Nazionale Alpini, Bim Adige Trento, Camera Project, Fondazione Cattolica, Consorzio Tutela Vini Terradeiforti, Cose Buone, Decathlon, Elettrosound Unconventional Show, Fick-Federazione Italiana Canoa e Kayak, Fict-Federazione Italiana Canoa Turistica, Federazione Italiana Rafting, Hydro Dolomiti Energia, Pescantina Rafting, Protezione Civile Nazionale, Phyto Garda, RedBull, Rescue Project-Scuola Nazionale di Formazione, Santamargherita Spa-The Original Italian Surface, Tecnovap-L’Arte del Vapore, Termoidraulica Europa.