«Oggi noi vogliamo scuotere chi a Verona ha il dovere di prendere decisioni strategiche per il futuro della città e di tutto il territorio». È con queste parole che il presidente riconfermato di Apindustria Confimi Verona Renato Della Bella, ha iniziato il suo discorso ieri sera nell’auditorium Verdi in Fiera a Verona in occasione della 57^ assemblea generale dell’associazione di categoria scaligera, dal titolo «Protagonisti uniti e consapevoli. Determiniamo il nostro futuro».

Un invito caloroso, a tratti pungente, quello di Della Bella, rivolto ai principali attori del tessuto economico e sociale veronese per cercare di riavviare un dialogo cittadino sulle partite importanti e non più prorogabili. Secondo il presidente, Verona ha bisogno di un progetto serio e condiviso di rilancio, affinché il capoluogo veronese possa continuare a ricoprire un ruolo strategico sul piano nazionale e internazionale.

L’invito a fare sistema lanciato dal presidente Della Bella è stato raccolto anche dal direttore di Apindustria Confimi Verona, Lorenzo Bossi.