Coronavirus, l’imprenditore Ivano Ferrari: «stiamo vivendo una situazione kafkiana»

Abbiamo intervistato l'imprenditore veronese Ivano Ferrari, dell'azienda Ferrari BK, per fare il punto sulle difficoltà che sta comportando questo periodo di emergenza sanitaria.

«È un momento assurdo fondamentalmente perché siamo in una situazione nella quale non si può lavorare. Si sente tanto parlare anche del credito, che è anche una cosa importante, ma quello che chiediamo noi imprenditori è di poter lavorare perché abbiamo veramente la paura e anche il sentore reale di perdere il mercato e di perdere la storicità delle nostre aziende».

«Dobbiamo sicuramente garantire lo stipendio ai nostri dipendenti, dobbiamo proseguire con il pagamento delle tasse e in questo momento la preoccupazione di non poter lavorare, anche se le aziende possono essere in sicurezza, è una situazione kafkiana».

«Non riusciamo a capire perché non si può partire veramente subito con il lavoro naturalmente in sicurezza, perché nessuno vuole ammalarsi, ci mancherebbe altro, e quindi è fondamentale poter partire subito».

L’imprenditore ci ha anche raccontato la storia della sua azienda: «Ferrari BK è un’azienda storica di Verona del ramo edilizio. Nasciamo come produttori di manufatti per le murature e, negli anni Ottanta circa, abbiamo iniziato la produzione di materiale per pavimentazioni e arredo esterno. Oltre a queste due importanti linee produttive, ci occupiamo anche del contenimento per ambienti privati e pubblici, strade e autostrade».