Bruna De Agostini: «ProLoco insieme per la ripartenza»

Per l'appuntamento settimanale con l'Economia abbiamo intervistato la presidente di UNPLI, il comitato ProLoco Verona: spiega la nascita del comitato, le finalità e i progetti per la ripartenza tenendo come riferimento costante la valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze

di Erika Funari

Alla vigilia dell’estate si preannunciano riaperture e programmazioni di eventi, tra queste anche sagre e feste. L’organizzazione di questi momenti di intrattenimento e aggregazione fa capo a UNPLI Verona: il Comitato Provinciale che raccoglie le Associazioni e le ProLoco diffuse sul territorio. Il Comitato, costituito nel 1995, offre assistenza tecnica e organizzativa promuovendo risorse e collaborazioni. Alla guida di questa sinergia, la presidente Bruna De Agostini.

Come nasce UNPLI e di cosa si occupa?

«L’UNPLI (Unione Nazionale ProLoco Italiane) ha una struttura piramidale e nella provincia di Verona guida 83 ProLoco raggruppate in sei consorzi territoriali, ognuno con le proprie particolarità. Partiamo dalle Risorgive, terra di produzione di riso; passiamo poi alla Bassa Veronese apprezzata per la produzione di fragole e riso. Ci spostiamo a Verona Est, zona del Soave, delle patate e della verza moretta; saliamo in Lessinia, ovvero nella zona di malga nota per la produzione di formaggi. Passiamo alla Valpolicella, nota in tutto il mondo per i suoi vini pregiati. Concludiamo il percorso territoriale con il Baldo-Garda, zona di grande turismo a cui si aggiungono le eccellenze di olio e vino».

Come avete affrontato il 2020?

«E’ stato un anno critico perché le ProLoco sono animate da persone attive con tanta voglia di fare: possiamo paragonare questa fase di stallo a dei cavalli fermi alla linea di partenza vogliosi di correre ma che sono costretti ad aspettare lo start. In questo periodo è cambiata la tipologia di lavoro: da organizzazione fisica di sagre e feste, all’organizzazione di eventi on line sfruttando la rapidità di diffusione e la facilità di collegamento delle piattaforme social. Una vocazione all’aggregazione che è stata convertita e declinata via web in attesa della ripartenza».

Quali sono i progetti per la ripartenza e gli eventi in programma per l’estate?

«Il 5 giungo sarà la giornata del tesseramento e prevede una diretta streaming con tutte le province del Veneto facenti capo a Treviso. Quest’anno, l’icona grafica della tessera ProLoco, sono le colline del Prosecco. Il filo che unisce le sette province della regione sono i rispettivi patrimoni Unesco. A Verona, l’incontro si svolgerà in piazza dei Signori in occasione dell’anniversario dantesco. La tessera verrà distribuita a diverse personalità istituzionali tra cui il sindaco di Sant’Ambrogio di Valpolicella, Roberto Albino Zorzi, perché è il paese dove sono resistenti i diretti discendenti di Dante Alighieri già dal 1353. Il secondo evento in programma è previsto per l’11 luglio in occasione della Giornata Nazionale delle ProLoco: verranno organizzati eventi, visite guidate e feste».       

Quali sono i progetti futuri di UNPLI?

«Il nostro compito primario rimane sempre collaborare con le istituzioni rappresentando gli interessi delle ProLoco e delle associazioni. Continueremo a fornire assistenza e sussistenza per una completa collaborazione, per in fruttuoso lavoro di concerto. Infine, proseguirà la formazione dei vari dirigenti di ProLoco per preparali agli impegni che dovranno affrontare e per inserirli nel solco della valorizzazione territoriale che UNPLI persegue da oltre 25 anni».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM