WithU Verona in campo per il 5° posto contro Padova

Coach Stoytchev ha presentato la prima gara dei Play Off 5° Posto che si svolgerà sabato sera alle 20.30. «Il Play Off per il quinto posto è molto interessante. Non mi aspetto nessuna partita facile e scontata né in casa né fuori».

stoytchev
New call-to-action

Alla vigilia del primo impegno della fase Play Off 5° Posto, l’allenatore scaligero Radostin Stoytchev è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida che la WithU Verona affronterà contro la Pallavolo Padova, in programma sabato sera alle ore 20.30 al Pala AGSM AIM. 

«Abbiamo avuto la possibilità di preparare la partita bene, siamo riusciti a recuperare qualche lieve acciacco che avevamo dopo la serie di Civitanova. – ha detto Stoytchev – Adesso abbiamo tutti i giocatori a disposizione e cerchiamo di migliorare alcuni aspetti del nostro gioco che ci servono per recuperare le partite quando siamo in svantaggio. Da quando sono qui in Italia non ho mai vissuto un campionato così interessante ed equilibrato come quest’anno, a partire dalla prima gara della stagione. Noi prepariamo al meglio le gare, studiano attentamente l’avversario, ma do meno attenzione alle altre squadre, perché non mi aspetto nessuna partita facile e scontata né in casa né fuori. In Regular Season a Padova abbiamo vinto 3 a 2, quindi portiamo il massimo rispetto a loro e dovremo essere molto bravi ad esprimerci al meglio». 

Il coach ha continuato: «Se vogliamo diventare forti, e noi lo vogliamo, non possiamo permetterci come squadra o come singoli giocatori di avere cali di tensione. In campo scenderà chi si è meritato di più di giocare. Non sfrutto queste partite per dare spazio a chi ha giocato di meno, poi magari faremo dei cambi durante il set, come è successo anche durante la serie con la Lube. Io mi rendo conto che ci siamo fatti sfuggire una grande opportunità, perché eravamo avanti 2-0. Non so dire se tutti si rendono conto dell’occasione che abbiamo avuto, ma dopo la delusione alcuni giocatori erano davvero abbattuti e questa cosa mi piace perché vedere la squadra che soffre dopo una sconfitta è importante. Bisogna solo lavorare molto bene e non vivere di rimpianti. La prossima partita è importantissima. Ovviamente abbiamo discusso, parlato, analizzato per non ripetere gli stessi errori in futuro». 

L’allenatore gialloblù ha parlato dei momenti che Verona non ha sfruttato al meglio durante la serie dei Quarti: «Certamente il secondo set in Gara 3 in casa nostra. C’è stata una situazione in cui c’erano 4 tocchi e i nostri giocatori si sono fermati pensando che l’arbitro fischiasse. Eravamo avanti 24 a 20 e poi abbiamo perso il set. Questo ci ha penalizzato molto. Tutto è successo nella frazione di 2/3 minuti. Un po’ di sfortuna? Fa parte dello sport. Ci sono stati alcuni episodi a favore della Lube, ma io credo anche nella fortuna costruita, quindi dobbiamo cercare di costruircela con i primi punti del set». 

Infine, un commento sulla competitività del girone dei Play Off 5° Posto: «Giocare con Perugia e Modena per il quinto posto fa un po’ strano, però è la conferma di ciò che ho detto prima sull’equilibrio del campionato. Perugia mi aspettavo di incontrarla in semifinale e non per il quinto posto. Come anche Modena che si è dimostrata una squadra di alto livello, ma alla fine ha perso. Il Play Off per il quinto posto è molto interessante e per certi versi non è inferiore alle quattro che si giocano lo Scudetto».

LEGGI IL VERONA SPORT
Ricevi ogni domenica i risultati del calcio dalla Serie A ai dilettanti in tempo reale!
CLICCA QUI PER RICEVERE IL VERONA SPORT