WithU Verona di nuovo al lavoro per i play off 5° posto

Dopo l’impresa sfumata contro Civitanova, la WithU Verona è tornata in palestra per prepararsi al finale di stagione. Nel weekend iniziano i play off 5° posto.

Verona Volley
Foto VeronaVolley/Benvenuti
New call-to-action

La WithU Verona ha sfiorato l’accesso alla semifinale Play Off, che sarebbe stato un inedito nella storia della pallavolo scaligera, interrompendo il proprio percorso ai Quarti. La squadra di coach Stoytchev ha dato filo da torcere per cinque gare di una serie entusiasmante alla Cucine Lube Civitanova, che si è fregiata del titolo di Campione d’Italia nelle ultime tre edizioni della massima divisione italiana.

Una Verona che certamente ha dovuto fare i conti con la mancanza di abitudine di giocare questo tipo di partite da parte della maggior parte dei suoi uomini. Questo cammino, però, è servito a loro per maturare un’importante esperienza, utile già in vista dei Play Off 5° Posto, che prenderanno il via nel weekend, in attesa di capire cosa reciterà il calendario. 

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Si preannuncia un finale di stagione ad alta intensità vista la presenza di Perugia e Modena in questa fase, clamorosamente estromesse dalla corsa allo Scudetto da Milano e Piacenza. Archiviata Gara 5 con i cucinieri, Raphael e compagni sono subito tornati al lavoro nella giornata di lunedì di Pasquetta, con lo sguardo rivolto al prossimo impegno, nonostante non si conosca ancora il nome dell’avversario.

Prima seduta dedicata al recupero fisico dopo la partita di sabato scorso, prima di focalizzarsi sulla parte tecnico-tattica. Nel resto della settimana il lavoro sul campo verrà alternato a quello in palestra e alle sessioni video per analizzare attentamente il primo avversario di questa Poule. 

LEGGI ANCHE: Forte temporale a Verona: rimane alta l’attenzione per il maltempo

«Adesso per noi è molto più difficile» ha dichiarato coach Radostin Stoytchev al termine dell’ultimo match contro i marchigiani. «Se avessimo vinto – ha poi continuato l’allenatore scaligero – avremmo compiuto un’impresa storica. Adesso non è facile ripartire, ma dovremo farlo con umiltà, impegno, sacrificio, ma soprattutto tanta sofferenza, perché la verità è che solo chi soffre poi vince».

LEGGI ANCHE: Pusher in monopattino tenta la fuga: aveva quasi mezzo etto di hashish