Virtus Verona, uno sguardo all’inizio di stagione con il dg Campedelli

Cinque pareggi su sette partite per la Virtus Verona fin qui dall'inizio del campionato di Serie C 2020/2021. Una buona situazione secondo il direttore generale Diego Campedelli, consapevole della difficoltà di affrontare ogni partita in questa categoria.

Cinque pareggi su sette partite per la Virtus Verona fin qui dall’inizio del Campionato di Serie C 2020/2021. Una buona situazione secondo il direttore generale Diego Campedelli, consapevole della difficoltà di affrontare ogni partita in questa categoria.

«Direi che fin qui la situazione della Virtus è un bicchiere mezzo pieno, nonostante i cinque pareggi su sette partite, nel senso che non è mai facile in questa categoria, le partite sono tutte difficili, si può vincere o perder con chiunque» afferma Campedelli.

«Ce l’ha insegnato anche l’anno scorso, è stato un girone molto difficile, però abbiamo fatto una squadra più giovane rispetto all’anno scorso. Ci aspettavamo quindi di avere qualche difficoltà in più e invece abbiamo giocato a viso aperto con tutti. Siamo fiduciosi per il prossimo futuro e speriamo che magari una vittoria ci dia un attimo una svolta in classifica».

Molte le incertezze in questo periodo colpito dalla pandemia Covid-19. «Per ora il Dpcm conferma l’attività professionistica e il protocollo prevede un tampone entro 48 ore dall’inizio della partita di campionato, quindi sarà più o meno un tampone a settimana» continua il direttore generale. «Per fortuna fino ad adesso non abbiamo mai avuto problemi, ma siamo sempre pronti che possa accadere, poi a volte ci vuole anche fortuna».

«La Virtus quest’anno vuole arrivare ad essere stabile a livello societario e anche a livello tecnico di squadra in questa categoria» conclude Campedelli parlando degli obiettivi della stagione. «Un’impresa per noi essere qui e dobbiamo esserne consapevoli, per noi salvarci e fare un altro anno di Lega Pro è come una Champions League. Stiamo con i piedi per terra, abbiamo una squadra giovane e qualche giocatore esperto, per cui primo obiettivo sempre la salvezza».

LEGGI TUTTE LE NEWS DI SPORT