VetroCar torna al campionato e supera Trieste

Dopo l'esperienza in LEN Euro League della scorsa settimana, le ragazze di Giovanni Zaccaria sono tornate in vasca, e alla vittoria, alle Monte Bianco nel torneo di Serie A.

Arianna Gragnolati
Arianna Gragnolati

Con una prestazione non del tutto sul pezzo, la VetroCar Css riprende il discorso campionato. Le ragazze di Giovanni Zaccaria  hanno ragione senza grossi patemi del Trieste Pallanuoto, battuto per 14-7 (parziali 2-1, 4-1, 4-2, 4-3).

A risaltare nella prima parte del match è la difesa gialloblù, capace di azzerare o quasi le iniziative triestine. Le padrone di casa vanno in rete con Zanetta, due volte Bianconi, Esposito, Gragnolati e Marcialis, ma mostrano mancanza di lucidità per altrettante occasioni fallite. Il tecnico della VetroCar Css sfrutta ogni frangente per dare minuti anche alle più giovani. All’inversione si sveglia definitivamente Gragnolati – top scorer a fine match con un poker di marcature – ed entrano nel tabellino anche Alogbo e Sbruzzi. Nonostante ciò, le orchette di Colautti non sfigurano, trovando più di una chance per mettersi in mostra e mandare il pallone nella porta veronese.

Leggermente sottotono Zaccaria nel post match: «Speravo che non avessimo ruggini addosso dopo l’impegno europeo. Invece eravamo scariche mentalmente e fisicamente. Le nostre individualità ci hanno permesso di non aver problemi, soprattutto a difesa schierata. Davanti però non c’eravamo né con la testa né la concentrazione».

«Ho trovato imbarazzante – conclude il tecnico – che potesse finire con uno scarto enorme e invece… Forse la partita non ha avuto grande intensità e questo non ci ha permesso di trovare il ritmo. Ho girato molto le seconde linee, che tutto sommato erano più motivate delle prime».

Nel prossimo fine settimana si chiuderà la prima fase, con VetroCar Css e Plebiscito Padova che si giocheranno il primato del girone A. Il teatro del derby veneto sarà la vasca maggiore delle Piscine Monte Bianco, a causa dell’indisponibilità del campo di Padova, che dunque giocherà da padrone di casa.

VETROCAR CSS VERONA– PALLANUOTO TRIESTE 14-7
Parziali: 2-1, 4-1, 4-2, 4-3

Verona: Nigro, Esposito 1, Marchetti, Zanetta 2, Borg, Alogbo 2, Marcialis 2, Sbruzzi 1, Gragnolati 4, Prandini, Bianconi 2, Carotenuto, Donadio. All. Zaccaria

Trieste: Ingannamorte S., Gagliardi 1, Boero, Gant 1, Marussi, Cergol, Klatowski 3, Ingannamorte E., Bettini 2, Rattelli, Jankovic, Russignan, Krasti. All. Colautti

Arbitri: Ferrari, Pagani Lambri

Uscite per falli: Zanetta (V) nel quarto tempo

Superiorità e rigori: Verona 3/4 + 1/1 rig, Trieste1/9 + 1/2 rig

Note: Nigro (V) para un rigore a Boero (T) nel terzo tempo