VetroCar Css, a Trieste una vittoria di determinazione e sudore

La VetroCar Css torna da Trieste con +3 punti: al termine della gara il tabellone recita 13-8 in favore della squadra allenata da Paolo Zizza.

Vetrocar CSS Trieste
Foto Paul Take

VetroCar Css, a Trieste una vittoria di determinazione e sudore

Missione compiuta: la VetroCar Css torna da Trieste con i tre punti, non senza sudare contro la grintosa formazione giuliana di Ilaria Colautti. Al termine della gara il tabellone recita 13-8 in favore della squadra allenata da Paolo Zizza. 

Il match

Verona si presenta con 11 giocatrici a referto e l’incipit della gara è un rigore neutralizzato da una grande Sparano. Verona segna con Kempf e Bianconi e imbriglia le avversarie che tengono botta grazie a due reti dalla destra della difesa gialloblù. La prima pausa arriva dopo la girata vincente di Di Maria ed il contropiede prepotente di Gragnolati, avviato da una traversa colta in superiorità da Trieste. Bianconi e Gragnolati consolidano poi il vantaggio, indirizzando il punteggio dalla parte della VetroCar. 

Nella terza frazione le orchette tentano di rientrare nel match e ad aiutarle c’è qualche falla di troppo nella parte sinistra della difesa ospite. Bianconi piazza due traccianti dove l’estremo triestino non può arrivare e Gragnolati finalizza un’ottima azione della catena sinistra, però due volte Santapaola e Lonza vanno a tabellino dalla parte vulnerabile gialloblù e Klatowski manda in passivo il parziale del periodo per la VetroCar. Il capitano veronese sciupa un penalty e gli 8 minuti conclusivi vedono Cergol e colleghe rientrare fino all’8-10. L’esperienza di Verona e la temeraria gestione falli delle locali permettono al team di Zizza di riprendere le distanze. Sugli scudi ancora Bianconi, top scorer della gara, Kempf, Esposito e Di Maria. 

Il commento di Paolo Zizza

Zizza prova a spiegare le difficoltà emerse durante il match: «Giocare con due atlete in meno è stato un grande sacrificio. Tuttavia posso dire che abbiamo reagito bene a questa mancanza, giocando spesso in maniera attenta. Abbiamo fallito alcune occasioni per chiuderla prima e in questi errori ha senz’altro contribuito il calo di lucidità dovuto all’alto minutaggio». 

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Ora si prepara la tre giorni di coppa

«Era comunque importante il risultato – commenta il tecnico della VetroCar – su un campo non semplice e contro una formazione che ci credeva. Senz’altro è da rivedere quella zona di gioco da cui abbiamo preso troppe conclusioni pericolose. Ora prepareremo la tre giorni di coppa: abbiamo pochissimo tempo e speriamo di arrivarci al completo, per affrontare partite importanti giocandoci le nostre possibilità».  

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv