Tezenis ko con Pesaro, Ramagli: «Mancano stabilità, solidità e disciplina»

Pesaro vince la sfida di Verona contro la Tezenis per 90-94. Coach Ramagli: «Arriviamo a certi momenti in cui facciamo fatica ad avere stabilità, solidità e disciplina che servono per vincere partite come questa».

Scaligera Basket-Pesaro - Alessandro Cappelletti
Foto Scaligera Basket

Tezenis Verona–Carpegna Prosciutto Pesaro finisce 90 a 94

La Carpegna Prosciutto Pesaro vince la sfida di Verona contro la Tezenis per 90-94. La formazione di coach Repesa chiude positivamente il match grazie all’allungo decisivo nell’ultimo quarto, al termine di una gara che ha visto i padroni di casa recuperare dal -15 del secondo quarto per poi giocare una gara alla pari.

La Tezenis arriva a 5 minuti dalla fine con 6 punti di vantaggio, ma l’ultimo break è della formazione ospite che allunga nel finale prima della tripla di Anderson che chiude il match. La Tezenis fa registrare 4 giocatori in doppia cifra: Cappelletti e Anderson 20, Holman 17 e Smith 12.

LEGGI ANCHE: Incidente mortale in A4 fra Verona Est e Verona Sud

Il commento di coach Ramagli

Coach Alessandro Ramagli, al termine della gara contro Pesaro, ha commentato: «Ci manca qualcosa per poter battere queste squadre e si vede in taluni frangenti della partita. È qualcosa che si chiama stabilità, solidità e disciplina e anche un po’ di qualità. Se dobbiamo pensare allo sforzo profuso, dobbiamo dire che c’è stato e ed è stato significativo. Però se nei momenti topici della gara prima lasci che loro ti scappino via poi, nella parte finale della partita, non concretizzi nelle due metà campo alcuni possessi che anche l’ultimo degli spettatori vede che hanno un peso specifico decisivo nella gara. Quando non riesci a farlo vieni punito da una squadra che ha dimostrato una solidità importante».

«Per battere questo tipo di avversari noi dobbiamo andare oltre allo sforzo trovando un livello di disciplina di stabilità e anche di qualità che ti permetta di fare le giocate giuste nel momento corretto cosa che non siamo riusciti a fare. La vittoria di Pesaro è meritata, sarebbe ingeneroso parlare di mancanza di voglia, determinazione e dedizione: queste non sono mancate mai. Quando però la partita prende un certo tipo di taglio, in quel taglio devi essere in grado di fare cose che nella parte finale della gara non siamo riusciti a fare. Questa è la sintesi che va al di là delle statistiche. In certi momenti abbiamo fatto due errori banalissimi che hanno lasciato due tiri aperti da tre punti. Arriviamo a certi momenti in cui facciamo fatica ad avere stabilità, solidità e disciplina che servono per vincere partite come questa».

LEGGI ANCHE: Omicidio a Lazise, vittima un uomo di 67 anni

Il tabellino

Tezenis Verona vs Carpegna Prosciutto Pesaro 90 – 94 (23-25, 25-22, 21-22, 21-25)
Tezenis Verona: Cappelletti 20, Smith 12, Holman 17, Johnson 6, Casarin 1, Bortolani 7, Candussi, Rosselli (C) 2, Anderson 20, Udom ne, Sanders 3, Ferrari. All. Ramagli
Carpegna Prosciutto Pesaro: Kravic 4, Abdur-Rahkman 13, Visconti 16, Moretti (C) 5, Stazzonelli ne, Mazzola 14, Gudmundsson 7, Charalampopoulos 14, Totè 5, Cheatham 16. All. Repesa

LEGGI ANCHE: L’estate è la stagione delle zecche: informazioni e consigli utili

Gli highlights

LEGGI IL VERONA SPORT
Ricevi ogni domenica i risultati del calcio dalla Serie A ai dilettanti in tempo reale!
CLICCA QUI PER RICEVERE IL VERONA SPORT