Sport, Corazzari: «Investimenti per 27 milioni e sguardo a Milano-Cortina»

Durante Sport Expo a Verona, l'assessore Cristiano Corazzari ha presentato le risorse destinate al movimento sportivo che saranno stanziate nei prossimi mesi, alla luce della nomina del Veneto come regione europea dello sport.

Corazzari Veneto regione sport

«Si apre un anno importante per la Regione del Veneto e per gli sportivi nel nostro territorio. Il Veneto ha ottenuto il riconoscimento di Veneto Regione Europea dello Sport 2024, un titolo di cui siamo orgogliosi ma che ci invita a investire ancora di più nelle progettualità legate al mondo sportivo. Quello messo in campo dalla Regione del Veneto per il 2024 è uno sforzo importante con risorse per oltre 27 milioni di euro, di cui 24,7 milioni dedicati all’impiantistica sportiva e la parte restante alla pratica sportiva, tra supporto alle associazioni nell’acquisto di materiali e nell’organizzazione di eventi sportivi. A breve partiranno i bandi per arrivare ad assegnare le risorse stanziate. In più quest’anno il Veneto ospiterà più di mille appuntamenti sportivi. Si tratta di un impegno considerevole da parte della Regione, nella convinzione dell’importanza che riveste lo sport a tutti i livelli, per i giovani come veicolo di valori sani, per i disabili come occasione di inclusione, per gli adulti. Senza scordare il mondo dell’agonismo e l’orgoglio per tutto il territorio di poter contare su atleti professionisti di caratura internazionale. Il 2024 sarà un grande anno di sport per il Veneto, con lo sguardo rivolto all’appuntamento di Milano-Cortina 2026».

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Sono le parole dell’assessore regionale allo Sport, Cristiano Corazzari, che nei giorni scorsi è intervenuto, dallo Sport Expo organizzato dalla Fiera di Verona, al convegno “L’S-Factor del Veneto”, il 2024 di sport del Veneto, nominato Regione Europea dello Sport 2024 da Aces Europe, associazione no profit con sede a Bruxelles che opera in sinergia con la Commissione Europea per la promozione di politiche sportive sul territorio. L’evento è stato promosso da Regione del Veneto in collaborazione con i primi sostenitori della candidatura: Aces Italia, Msp Movimento Sportivo Popolare Italia, Coni Veneto, Cip Veneto, Sport e Salute Spa, MIM Ufficio Scolastico regionale Veneto e Anci Veneto. Al convegno sono intervenuti il sindaco di Verona, l’assessore allo Sport della Regione del Veneto, Cristiano Corazzari, Rosanna Conte Europarlamentare e delegata Aces Italia per il Triveneto, Gian Francesco Lupattelli Presidente Aces Europe, Dino Ponchio Presidente Coni Veneto, Ruggero Vilnai Presidente Cip Veneto. 

Ospiti d’onore: Silvano Chesani atleta di salto in alto del Gruppo Fiamme Oro della Polizia di Stato, Moreno Pesce, atleta paralimpico originario di Noale, con la Polisportiva Terraglio, ed Emma Maria Mazzenga, velocista 90enne detentrice di cinque record mondiali indoor di categoria.

LEGGI ANCHE: Autovelox a Verona, ecco dove sono dal 22 al 28 aprile

«Il “fattore” sport, come indica la campagna di comunicazione che è stata creata per valorizzare questo titolo, costituisce una componente importante della nostra società, quell’elemento indefinito, difficile da raccontare a parole, che riconosce il territorio come un luogo per eccellenza per vivere lo sport con passione a 360 gradi – prosegue Corazzari -. Siamo una palestra a cielo aperto, il Veneto è terra di sport, lo dicono i numeri che parlano di 650 mila tesserati, e 13 mila società sportive attive. Meritano di essere messi in rilievo anche i dati sullo sport paralimpico veneto: oggi ci sono 428 società e 2500 atleti contro le 39 società attive nel 2005 con 900 atleti. Per questo la Regione del Veneto vuole fare la sua parte attraverso il Piano annuale dello sport che destina 27 milioni di euro in totale al mondo sportivo».

In particolare, nei prossimi mesi le risorse destinate al movimento sportivo raggiungeranno i 27.031.776,60 milioni di euro. 2.381.776,60 euro a favore della pratica motoria e sportiva e per gli eventi sportivi (sostegno all’avviamento allo sport e all’acquisto di piccola attrezzatura, sostegno ad eventi sportivi e manifestazioni sportive, a favore del progetto Scuola e Sport e sostegno alle associazioni che svolgono attività sportiva a favore dei soggetti con disabilità). Mentre 24.650.000 euro (di cui 11.000.000 Fondi FSC 2021-2027) sono stanziati per l’impiantistica sportiva (opere di miglioria anche strutturale, interventi a favore di impianti sportivi di eccellenza, interventi regionali a favore di impianti sportivi di più piccola entità, contributo straordinario per la realizzazione del Velodromo in Comune di Spresiano).

A sostegno del titolo assegnato da Aces, inoltre, è stato aperto un canale dedicato alla promozione degli eventi sportivi, nel quale gli organizzatori possono pubblicare la propria manifestazione e richiedere il logo ufficiale di “Veneto Regione Europea dello Sport 2024”.

Prosegue anche per il 2024 l’impegno della Regione del Veneto sui progetti “Carta etica dello sport veneto”, “Palestra della salute”, Rete regionale dei Comuni attivi e Strategie di Urban Health.

L’evento è stata l’occasione per premiare, con la partecipazione di UNPLI Veneto, i vincitori concorso “Promotion of sport activities and values” agli studenti di Fondazione Engim Veneto ETS di Verona autori del video “Sliding (Doors)” già vincitore del concorso “Realizza il video della Carta etica” della Regione del Veneto.

LEGGI ANCHE: Passaporto in provincia di Verona: si può fare anche in 7 uffici postali