Spezia – Hellas. Mister Tudor: «Vittoria eroica»

L'allenatore del Verona, dopo l'affermazione in trasferta di ieri per 2 a 1 contro la formazione allenata da Thiago Motta, ha parlato di un «qualcosa di straordinario dopo una settimana difficilissima».

Igor Tudor, pre partita Torino-Hellas Verona
Igor Tudor
New call-to-action

Grande soddisfazione in casa Hellas per la vittoria di ieri sul campo ligure dello Spezia. Tre punti che hanno suggellato anche la partita numero 1000 in Serie A del Verona. Un sentimento di orgoglio lo esprime in questa intervista il mister Igor Tudor.

Mister, che vittoria e che spirito di squadra che avete messo in campo, oggi, dopo una settimana molto difficile da gestire. È d’accordo? 

“Quella di questo pomeriggio – dopo la settimana davvero complessa che abbiamo passato – penso sia una vittoria eroica. Sono davvero orgoglioso e soddisfatto dei ragazzi, voglio fare loro i miei complimenti. Non era facile oggi restare concentrati solo sul match, considerate le vicissitudini legate al Covid. Ma la squadra è riuscita ad interpretare la sfida contro lo Spezia nel miglior modo possibile e a portare a casa i tre punti”.

Non parliamo solo di carattere, la squadra ha espresso anche un ottimo calcio. Condivide? 

“Penso che la squadra abbia dominato la partita durante l’arco di tutti i 90 minuti e nel momento giusto sia stata capace di difendersi in maniera ordinata. Credo che avremmo potuto realizzare anche qualche gol in più vista la mole di gioco espressa e le occasioni avute, ma la trasferta di oggi era la prima gara dopo la sosta e nonostante tutte le difficoltà che abbiamo affrontato negli ultimi giorni siamo riusciti a portare a casa il risultato con merito”.

Doppietta di Caprari, ma tutto il tridente offensivo sta dimostrando di aver trovato grande sintonia partita dopo partita. È così? 

“Sono d’accordo, i ragazzi stanno bene e hanno iniziato l’anno con lo stesso spirito e la stessa grinta con cui l’avevano terminato. Sono felice anche di chi oggi ha ricominciato a mettere minuti nelle gambe, come Barak e Kalinic, due giocatori molto importanti per noi”.

Quanto è stato difficile nell’ultima settimana gestire la situazione che si è venuta a creare, anche dal punto di vista psicologico? 

“È molto complesso riuscire a lavorare con 10 giocatori della ‘rosa’ in meno a disposizione. È sicuramente tutto diverso e insolito, è una situazione strana a cui non siamo abituati, ma la affronteremo con forza di volontà e spirito di sacrificio”.

Mister Igor Tudor

Fonte: Hellasverona.it