Sheikh Sibi, il portiere della Virtus in Coppa d’Africa con il Gambia

Il giovane portiere, che arrivò con un barcone a Lampedusa nel 2015, centra la prima storica qualificazione alla Coppa d'Africa con il suo Gambia.

C’è anche un po’ di Virtus Verona nella storica qualificazione alla fase finale di Coppa d’Africa del Gambia: tra i convocati del CT belga Tom Saintfiet figura anche il portiere dei rossoblù Sheikh Sibi. Tra gli “italiani” in campo nel Gambia anche il giocatore della Sampdoria Colley e il bolognese Barrow.

Vincendo 1-0 a Bakau contro l’Angola, il Gambia è infatti balzato al primo posto del suo girone staccando per la prima volta il pass per la qualificazione alla fase finale della coppa continentale.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Sheikh Sibi, 23 anni, ha alle spalle una di quelle storie che profumano di favole sportive: è arrivato in Italia dal Gambia sei anni fa a bordo di un barcone. Raggiunta Lampedusa, Sibi viene assegnato al Centro di accoglienza Costagrande di Verona: siamo nel 2015.

È da lì che Sibi si fa notare per le sue doti sportive e viene segnalato a Luigi Fresco, presidente e allenatore della Virtus Verona. “Gigi” decide di dargli una possibilità: oggi, dopo cinque stagioni a difendere i pali della squadra scaligera, è il secondo portiere della nazionale del suo Paese. E fa parte dei 21 eroi che per la prima volta potranno rappresentare il Gambia nella Coppa d’Africa.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM