Santiago Visentin: il talento della Virtus si racconta a Verona Network

Santiago Visentin è un ragazzo del 99' ma già un titolare fisso della Virtus Vecomp di Gigi Fresco, vera sorpresa del campionato di serie C.

di Giovanni Facciolo

Santiago Visentin è un ragazzo del ’99 ma già un titolare fisso della Virtus Vecomp di Gigi Fresco, vera sorpresa del campionato di serie C. Originario di Rosario (Argentina), nonostante la giovane età ha già acquisito una certa maturità, avendo dovuto lasciare presto la propria famiglia per trasferirsi in Italia.

Gli abbiamo chiesto di raccontarci la sua storia e il percorso che ha fatto per diventare un professionista: «Sono arrivato in Italia tre anni e mezzo fa dopo aver fatto tutto il settore giovanile in Argentina. Mi ha acquistato il Pordenone in cui ho vissuto un’esperienza difficile dovendomi ambientare al calcio Italiano e ad una nuova cultura. In quel contesto non ho avuto la possibilità di giocare e di mettermi in mostra come avrei voluto, anche se sicuramente è stato un periodo che mi è servito molto per crescere. Successivamente sono andato al Belluno, in serie D: lì ho disputato un bel campionato e mi sono trovato molto bene anche con i ragazzi che ho conosciuto. Questa esperienza mi ha dato la possibilità di arrivare qui alla Virtus dove fin dal primo momento si sono comportati bene con me e mi hanno aiutato, dandomi fiducia. Posso dire di aver trovato una famiglia».

Sul campionato di serie C e sul momento della squadra Santiago si esprime così: «Il campionato è molto difficile: ci sono tante squadre attrezzate e costruite per vincerlo come il Padova, il Perugia, il Modena e il Sud Tirol. Inoltre anche le squadre di bassa classifica affrontano tutte le partite ai mille allora. Non c’è un grande divario tra le prime e le ultime per cui puoi vincere e perdere con tutti. Noi stiamo facendo un ottimo campionato, raggiungendo la salvezza con due mesi di anticipo. Adesso l’obbiettivo è sicuramente quello di entrare nei play off. Nell’ultima partita contro il Padova abbiamo subito una sconfitta immeritata all’ultimo minuto, sono cose che possono capitare ma già domenica abbiamo la possibilità di riscattarci».

Infine, per quanto riguarda il suo futuro, Santiago si dimostra un ragazzo ambizioso ma con i piedi per terra: «Il sogno di tutti i ragazzi è quello di arrivare a giocare in serie A. Il mio obiettivo è quello di continuare a crescere e migliorare, se arriveranno le opportunità sarà perché me le sarò meritate».