Ronnie Quintarelli torna sul gradino più alto del podio

Il pilota ufficiale della Nissan Nismo ha centrato una splendida vittoria ieri sul circuito di Suzuka, terza prova del campionato SuperGT giapponese. Per Quintarelli si tratta del quindicesimo successo, arrivato dopo due anni di attesa.

Matsuda e Quintarelli in festa ieri sul gradino più alto del podio a Suzuka.

Oltre due anni di attesa. Tanto hanno dovuto pazientare i tifosi giapponesi e italiani per rivedere sul gradino più alto del podio in una gara di SuperGT la coppia Quintarelli-Matsuda. I due piloti ufficiali della Nissan Nismo hanno ieri conquistato una spettacolare vittoria nel terzo appuntamento del massimo campionato motorsport asiatico, a Suzuka.

Dopo le difficoltà incontrate nelle prime due tappe al Fuji Speedway, Suzuka ha offerto alla scuderia Nissan caratteristiche differenti con cui confrontarsi, cosa che ha portato ad un rimescolamento delle carte in termini di gerarchie del campionato. Già dalle prove libere, Ronnie ed il team hanno compreso le possibilità della loro vettura, che grazie ad un ottimo bilanciamento e alle performance delle gomme Michelin aveva tutte le possibilità di lottare per il podio.

La Nissan GT-R numero 23

Considerato il livello di competitività espresso nelle prove libere, il team ha deciso di schierare Tsugio Matsuda nel Q1 della qualifica, per guadagnare l’accesso al Q2 e affidarsi poi a Quintarelli per puntare alla pole. Con un ottimo lavoro di Matsuda, classificatosi al secondo posto del primo segmento, Ronnie ha potuto così andare all’attacco. Nonostante temperature vicine ai 50 gradi, che hanno offerto ai piloti solo un giro utile, è arrivato un giro perfetto che ha piazzato la GT-R numero 23 all’esterno della prima fila, in seconda posizione.

In gara, Quintarelli è stato schierato come di consueto in partenza, e con gomme già in temperatura, ha subito attaccato i leader. Nonostante i suoi sforzi, la Honda di testa si è difesa al meglio, mantenendo la vetta. Dopo un solo giro di corsa, la safety-car è stata chiamata in pista per un incidente in classe GT300 e, al successivo re-start, un altro rivale è riuscito ad infilarsi al secondo posto. Tuttavia, il passo gara elevatissimo ed il tanto traffico hanno dato al veronese un’occasione perfetta per giocarsi le proprie carte. Con due sorpassi dal tempismo perfetto, Quintarelli ha conquistato la leadership al 15° giro e non l’ha più mollata, gestendo al meglio anche la seconda neutralizzazione. Dopo il cambio pilota, Matsuda ha mantenuto il primo posto con uno stint di qualità. Per il team, si è trattato della prima vittoria dal 4 maggio 2018, in quel caso nel secondo appuntamento dell’anno a Fuji.

«Sono veramente felice per questo risultato. – commenta Quintarelli, quattro volte campione nel Super GT (mai nessuno come lui) – Dopo tutte le difficoltà che abbiamo sofferto, e la mancanza di competitività nella prima parte della stagione, tornare al successo dopo così tanto tempo premia il lavoro svolto da parte di tutti noi in questi mesi, e la determinazione di aver voluto ritornare a lottare al vertice. Voglio dedicare questa vittoria a tutti i tifosi Nissan, che non ci hanno mai fatto mancare il supporto anche nei momenti in cui i risultati non sono arrivati. Un profondo ringraziamento anche a tutto il Team NISMO, a Michelin e a tutte le persone che ci supportano, per il loro grande lavoro e sostegno. Dopo questa vittoria ci prepareremo al meglio per il prossimo round di Motegi, a metà settembre. Con un altro risultato positivo, potremmo tornare a lottare per le posizioni di vertice anche in campionato».

やっと優勝できました。本当に嬉しいです。ファンの皆さん、いつも応援してくれている皆さんに、この優勝を捧げたいです。そして頑張ってくれたチームスタッフの皆さん、チームメイトの次生選手、本当にありがとうございます。レース結…

Posted by Ronnie Quintarelli on Sunday, August 23, 2020