Ronnie Quintarelli suona la nona col Team Ufficiale NISMO

Il pilota veronese, quattro volte campione di SuperGT giapponese, è stato confermato dalla squadra ufficiale Nissan anche per il 2021. L'uomo dei record è pronto per allungare la striscia di risultati in questo spettacolare sport automobilistico.

Ronnie Quintarelli

Prosegue con grande entusiasmo e stima reciproca il matrimonio professionale tra Ronnie Quintarelli, pilota veronese stabilitosi 18 anni fa in Giappone dove ha conquistato, tra gli altri, quattro titoli di SuperGT (mai nessuno come lui), e il Team Ufficiale NISMO.

Quintarelli, infatti, salirà a bordo della Nissan GT-R numero 23 NISMO, una delle vetture-icona della categoria, per il nono anno consecutivo. In generale, quella del 2021 sarà la quattordicesima stagione consecutiva sotto le insegne Nissan per il campione di Sant’Anna d’Alfaedo.

In equipaggio con lui sarà nuovamente il giapponese Tsugio Matsuda, col quale Ronnie Quintarelli ha creato nel corso degli anni un sodalizio sportivo e di lavoro finora di grande successo. 

Ronnie Quintarelli confermato per la stagione 2021 col Team Nismo.

La scorsa stagione e gli obiettivi del nuovo anno

Nel 2020, Quintarelli ha centrato due vittorie ed è rimasto in lotta per il titolo sino all’ultimo appuntamento. L’obiettivo per il 2021 è restare tra i contendenti per il campionato e incrementare il record di pilota più titolato nella categoria (2011, 2012, 2014, 2015).

Per il 2021, il calendario SuperGT tornerà a essere articolato in modo tradizionale, dopo la decisione di concentrarlo solo su tre piste nel 2020 a causa dei problemi logistici derivanti dalla pandemia.

L’apertura stagionale sarà il 10 e l’11 aprile a Okayama. Le piste di Sugo e Autopolis torneranno a loro volta nel campionato, mentre sono previste anche trasferte in Thailandia e Malesia, con date tuttora da confermare.

Le parole del campione

«Sono felicissimo di continuare a rappresentare Nissan e il Team Ufficiale NISMO anche nel 2021, affrontando un’altra stagione insieme alla mia “famiglia da corsa”. Non vedo l’ora di rimettermi al volante della Nissan GT-R numero 23 prima possibile e di cominciare la stagione. Sono felice anche di poter continuare a correre insieme a Matsuda-san, per cui ho grande stima e rispetto. La stagione alle porte non sarà facile, dato che il livello competitivo del campionato continua ad aumentare, ma spingeremo al massimo per portare al team e ai nostri fantastici tifosi le soddisfazioni che meritano».

La splendida Nissan GT-R 500.