Nbv Verona, continua la Playoff Challenge senza Thomas Jaeschke

La squadra gialloblù atterra nel pomeriggio a Vibo Valentia: domani alle 17:00 il match contro la Tonno Callipo. Intanto la società annuncia la rescissione con lo schiacciatore Thomas Jaeschke.

Thomas Jaeschke

I gialloblù sono sbarcati nel pomeriggio a Vibo Valentia, pronti per scendere in campo domani, aalle ore 17:00, al PalaMaiata nel match valido per la seconda giornata dei Playoff Challenge. Avversari di giornata saranno i giallorossi della Tonno Callipo guidati da coach Baldovin.

La squadra veronese dovrà però fare a meno di Thomas Jaeschke, schiacciatore statunitense diventato una pedina fondamentale nelle rotazioni di coach Stojcev. La società ha infatti comunicato la rescissione del contratto in comune accordo con Jaeschke: la motivazione sembra essere la necessità per l’atleta di recuperare al meglio dal”infortunio al ginocchio per prepararsi all’appuntamento con le prossime Olimpiadi.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Il laterale americano ha commentato così la decisione: «Sono grato della mia esperienza a Verona, è la società che mi ha accolto e fatto esordire qui in Italia e che mi è rimasta vicina anche nelle scorse stagioni, quando ho dovuto lavorare duramente per recuperare dagli infortuni. Ho trovato compagni e amici sul mio percorso, che voglio ringraziare di cuore».

Anche Dario Simoni, l’allenatore in seconda scaligero, ha speso due parole su Jaeschke nella conferenza della vigilia: «Nonostante una forma fisica non al top, è innegabile che potremmo pagare la sua assenza, ma penso anche che Giulio Magalini abbia dato prova di enormi qualità e ampi margini di crescita, e penso che ci sorprenderà».

La partita con Vibo Valentia

Simoni ha poi presentato così il match di domani: «Di sicuro la partita con Piacenza ha lasciato l’amaro in bocca a tutti noi perché, dopo aver vinto agevolmente i primi due set, nel terzo ci siamo persi e non siamo riusciti a invertire il trend. Dopo la partita siamo tornati subito in palestra già domenica per prepararci al meglio alla gara di domani che sarà tutt’altro che semplice: la sconfitta che Vibo ha incassato con Cisterna non deve trarre in inganno».

«Questi Playoff Challenge in generale sono davvero difficili per tutti perchè dal punto di vista psicologico, quando esci dai playoff scudetto, è difficile far percepire ai ragazzi quanto sia importante competere al massimo per questa seconda fase “alternativa”: penso a Modena che ha perso 3-2 o Milano che ha fatto molta fatica. Ma domani sarà diverso perchè Vibo Valentia è una squadra con un’identità forte, a cui non piace perdere e che sa sorprendere, come ha dimostrato nella regular season. Al PalaMaiata sarà una vera battaglia, ma noi saremo pronti a scendere in campo al massimo».