Mondiali di nuoto, uno straordinario Thomas Ceccon si prende l’oro e il record del mondo

Il nuotatore vicentino, che si allena a Verona, trionfa nella finale mondiale dei 100m dorso maschili e stabilisce il nuovo record mondiale, cancellando quello precedente di Ryan Murphy.

Thomas Ceccon al termine della gara che lo ha decretato campione mondiale e nuovo detentore del record dei 100m dorso maschile.
Thomas Ceccon al termine della gara che lo ha decretato campione mondiale e nuovo detentore del record dei 100m dorso maschile.

Il nuotatore vicentino, che si allena a Verona dal 2017 sotto la guida di Alberto Burlina, si va a prendere l’oro vincendo la finale dei 100m dorso del mondiale di Budapest. Ceccon con il suo 51″60 mette il sigillo sul nuovo record del mondo di questa batteria, al termine di una gara straordinaria.

Budapest: un altro capitolo

La consacrazione di Thomas Ceccon è arrivata. Eppure, ha solo 21 anni ed un futuro che è ancora tutto da scrivere. Si prospetta un libro con molte pagine quello che l’atleta veneto sta scrivendo.

Il ragazzo ha già superato il blocco dello scrittore con disinvoltura e adesso ha preso una matura confidenza con la penna. Sta disegnando una storia bellissima. Il suo ultimo capitolo è ambientato in Ungheria, a Budapest. La città tagliata a metà dall’incantevole fiume Danubio è la musa ispiratrice per queste pagine di Thomas.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

La gara

Corsia numero cinque per Ceccon. Poco più in là, alla sua sinistra in corsia tre c’è lo statunitense Hunter Armstrong, e due file più a destra in corsia sette, il connazionale Ryan Murphy, detentore del record mondiale stabilito a Rio 2016 con il tempo di 51″85. Sono i due americani quelli da battere.

Tutti in acqua, posizione di partenza e via, inizia la gara. Primi cinquanta metri che vedono Ceccon in seconda posizione, dietro di 0,12 millesimi a Murphy e davanti di 0,17 al greco Christou. Vasca di ritorno e Ceccon comincia a spingere. La linea è compatta ma l’atleta vicentino riesce a staccare di quel che basta i due americani e a toccare per primo il traguardo, portandosi a casa il titolo di campione del mondo. Come se non bastasse con il suo 51″60 stabilisce anche il nuovo record mondiale nei 100m dorso maschili, eliminando quello sancito da Murphy del 2016. Lo statunitense oggi deve accontentarsi del secondo gradino del podio, così come il suo compagno di nazionale Armstrong che si assicura il bronzo.

Thomas Ceccon che posa con la medaglia d’oro.

Le dichiarazioni post-gara

Appena uscito dalla vasca, ai microfoni della RAI, il nuotatore veneto commenta così la gara: «Devo ancora realizzare. 51”60 è un tempo molto forte. Bastava fare la gara di ieri, tenendo gli ultimi 15 metri per accelerare. Oggi non mi aspettavo di fare questo tempo. Aver fatto il record del mondo è tanta roba. Per la carriera di uno sportivo è qualcosa di unico.»

LEGGI ANCHE: Tommasi day, ora si comincia: «Un futuro da scrivere insieme»

Le congratulazioni di Luca Zaia

Con un post su Instagram il Presidente della Regione Veneto si complimenta con Thomas Ceccon per il risultato raggiunto.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv