L’Hellas vince all’Olimpico, Juric: «Grande impresa»

Il Verona torna a vincere, 35 anni dopo, in casa della Lazio. «Quando ci sono dei momenti così belli è un peccato non poterli condividere con i tifosi» dice Juric.

Tameze Hellas Verona
Foto dalla pagina Facebook Hellas Verona FC

Il Verona torna a vincere, 35 anni dopo, in casa della Lazio. Mancava dalla stagione dello Scudetto il bottino pieno all’Olimpico. Ieri gara magistrale della squadra di mister Juric, vinta 1-2 grazie all’autogol di Lazzari propiziato da Dimarco e dalla prima rete gialloblù di Tameze. Caicedo in gol per i biancoazzurri.

Vittoria storica, ma che la squadra non ha potuto condividere con i tifosi. «Ci mancano davvero tanto, quando ci sono dei momenti così belli è un peccato non poterli condividere con loro» ha detto l’allenatore gialloblù Ivan Juric a DAZN e Sky Sport al termine della partita. «Sia io che i ragazzi ci teniamo molto, sentiamo sempre la loro vicinanza. Quando mi capita di fare una passeggiata in centro a Verona, ti dimostrano tutto il loro calore e la passione per i colori gialloblù».

Sull’autore del gol decisivo Tameze: «Ha fatto una grande partita. È un calciatore che ha una grande dinamicità e tanta corsa, quando ha libertà di movimento può fare davvero bene. Ha fatto un ottimo lavoro in pressione su Reina grazie al quale siamo stati molto pericolosi tra le linee» ha aggiunto Juric.

Per Adrien Tameze un ruolo da “falso nove”. «Ho giocato più avanti rispetto al solito – ha spiegato il giocatore –, dietro la linea dei loro centrocampisti, per dare fastidio alla difesa avversaria e al loro primo portatore di palla. Io sono un centrocampista, ma posso giocare dovunque serva alla squadra, più indietro o anche più avanti, se così decide il mister. Questa è una grande vittoria e vogliamo continuare su questa strada». Il gol è dedicato alla madre.

Continua Juric: «Baràk in mezzo al campo ha dato grande qualità in fase di impostazione e di palleggio, e in generale sono davvero soddisfatto della prestazione dei ragazzi. Anche difensivamente abbiamo fatto una prestazione di alto livello. Venire qui e vincere contro la Lazio, che ha appena superato il turno di Champions League, è una vera e propria impresa».

Ora la classifica sorride ai gialloblu. «19 punti sono tanti e abbiamo il dovere di continuare così, ma l’obiettivo era e resta la salvezza. Lotteremo con tutte le nostre forze per raggiungerla. Non dobbiamo mai abbassare la guardia, abbiamo grandi margini di miglioramento e possiamo crescere ancora, tutti insieme».

Conclude Juric: «Abbiamo vinto tutti insieme. Il vero merito è dei ragazzi che interpretano al meglio le mie idee e danno tutto sul campo. Dobbiamo continuare così perché questa è la strada giusta».

Guarda la sintesi della partita