L’Hellas attende la Fiorentina. Zaffaroni: «Non dobbiamo rilassarci»

Lunedì 27 febbraio alle 18.30 l'Hellas Verona ospiterà la Fiorentina per la 24a giornata di Serie A.

Nuovo appuntamento lunedì 27 per l’Hellas Verona. I gialloblù ospiteranno la Fiorentina per la 24esima giornata di Serie A alle 18.30 allo stadio Bentegodi. Le dichiarazioni dell’allenatore gialloblù Marco Zaffaroni rilasciate durante la conferenza stampa in vista della sfida.

In questo momento, a che punto della sua rincorsa è il Verona? 

«Diciamo che quando siamo partiti il 4 gennaio la situazione era difficile, quasi compromessa, ed il parere degli addetti ai lavori era sostanzialmente questo. In questo mese e mezzo abbiamo fatto una rincorsa importante e oggi il parere è cambiato, siamo a questo punto. Naturalmente ora il percorso diventa difficile, il rischio è quello di rilassarci dopo i tanti punti recuperati, ma ad oggi non abbiamo ancora fatto nulla di concreto nonostante la rincorsa. Penso che ci troviamo allo step successivo: dobbiamo fare il prossimo passo, ovvero aumentare i giri, l’intensità e la qualità, perché le partite che ci aspettano fino alla fine lo richiederanno. Dovremo avere questa forza sotto tutti i punti di vista, sapendo che appunto non abbiamo fatto ancora nulla in termini pratici. Stiamo lavorando per migliorarci, soprattutto nella fase offensiva: vogliamo arrivare presto ad avere un equilibrio tale che ci permetta di essere ancora più pericolosi davanti».

Lunedì può essere una gara ancora più importante rispetto a quella contro lo Spezia? 

«Al di là delle difficoltà attuali in campionato, per me la Fiorentina resta una squadra forte. In una stagione ci sono i momenti in cui non si raccolgono i punti che si meritano, ma ho visto molte loro partite: sono una squadra di qualità, organizzata, con lo stesso allenatore da due anni e quindi collaudata. È una squadra con molti giocatori di qualità in tutti i reparti. Per noi sarà una partita difficile, e quindi sarà una gara complessa per questo motivo. Non dobbiamo guardare la gara di Spezia o altro, ma le difficoltà delle nostre partite che dovremmo essere in grado di superare. Mi aspetto una gara di grande intensità e attenzione da parte nostra come sempre».

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT


Pensa che la sua squadra in questo momento paghi anche un po’ di stanchezza? 

«Credo sia fisiologico, può succedere a noi come anche alle altre squadre. Nel nostre caso si aggiunge anche l’aspetto nervoso di aver rincorso finora e dove non abbiamo margini di errore, ma in generale la squadra sta bene, sta lavorando bene facendo buone prestazioni. Inoltre bisogna sempre considerare anche l’avversario che si affronta: a Roma abbiamo giocato contro una squadra in condizione, che concede poco, e che era spinta dal suo pubblico. Lunedì dovremo fare una gara di grande intensità perché giocheremo contro un avversario forte e da tutti i punti di vista e dovremo essere al 100%».

Lunedì farà una valutazione sui suoi diffidati pensando allo Spezia? 

«Non dobbiamo fare molti calcoli di questo tipo. Siamo concentrati sulla sfida con la Fiorentina e guardiamo alla condizione fisica dei giocatori. Sarà un periodo molto intenso sia da un punto di vista fisico che anche mentale. Le eventuali scelte e i cambi sono sempre condizionati da tutti gli aspetti, anche da quello nervoso. Penso che una delle chiavi sarà il fatto che tutti i ragazzi da qui alla fine saranno impiegati, e tutti dovranno farsi trovare pronti».

Ci saranno variazioni in difesa rispetto alla partita di Roma? 

«Penso che ad oggi nel calcio in generale non ci sia più una formazione titolare, ma che tutto venga valutato di settimana in settimana, di partita in partita. Tutte le domeniche ci sono 11 che iniziano più 4 o 5 cambi sistematici, penso sia l’evoluzione del nostro calcio».

CALCIO: TUTTI I RISULTATI IN TEMPO REALE, DALLA SERIE A AI DILETTANTI

A che punto è l’inserimento di Gaich? 

«Per le difficoltà del suo ruolo e della condizione con cui è arrivato non era semplice per lui, ed è stato anche utilizzato molto rispetto appunto alla sua condizione iniziale. Ha lavorato molto in queste settimane, mettendosi sempre a disposizione. Ha avuto un buon impatto e ora si sta assestando: deve continuare a lavorare dal punto di vista fisico e migliorare gli automatismi con la squadra con il tempo».

Faraoni è pronto per giocare? 

«Davide sta bene, si sta allenando con continuità. È stato fuori molto tempo ma ora è recuperato al 100% ed è pronto anche per giocare dall’inizio».

Come vede Abildgaard? 

«È un ragazzo arrivato da poco come Gaich. Gioca in mezzo al campo dove ha caratteristiche diverse rispetto agli altri: può darci fisicità e struttura come contro la Lazio. Sta lavorando molto perché in quel reparto abbiamo automatismi particolari, chi è nuovo deve abituarsi alle nostre dinamiche. Deve crescere dal punto di vista della gestione del pallone, diventare meno frenetico e più lucido. Anche dal punto di vista difensivo deve crescere, ma sarà un giocatore importante per il proseguo della nostra stagione».

LEGGI ANCHE: Emergenza autisti, Atv ti assume e ti paga la patente

Un parere su Ngonge? 

«Cyril si è ambientato bene, è un giocatore con grandi qualità tecniche. Quando arrivi in un nuovo ambiente hai grande entusiasmo, poi ti assesti un po’ e gli avversari iniziano a conoscerti. Deve continuare a lavorare come sta facendo, senza accontentarsi perché ha grandi margini di miglioramento».

Doig? 

«Josh sta bene, è un ragazzo che sta crescendo molto, anche dal punto di vista difensivo. Come altri giocatori è molto giovane e ha grandi margini di miglioramento, ma lavora molto bene e con serietà: sono convinto che continuerà a crescere».

Un punto sugli infortunati? 

«La situazione da questo punto di vista è la stessa della scorsa settimana».

LEGGI ANCHE: Palù, ritrovato l’uomo che ha accoltellato la moglie

LEGGI IL VERONA SPORT
Ricevi ogni domenica i risultati del calcio dalla Serie A ai dilettanti in tempo reale!
CLICCA QUI PER RICEVERE IL VERONA SPORT

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM