La VetroCar Css inizia alla grande contro Ancona

Vittoria alla prima stagionale in Serie A1 per la VetroCar Css Verona. In casa supera con ampio margine il Vela Nuoto Ancona, 21-7.

VetroCar Css Verona-Vela Nuoto Ancona, Kempf in azione (Paul Take foto)
VetroCar Css Verona-Vela Nuoto Ancona, Kempf in azione (Paul Take foto)

Esordio sul velluto per la VetroCar Css Verona, che nella vasca di casa supera il Vela Nuoto Ancona con ampio margine. A fine match il tabellone recita 21-7 in favore della squadra gialloblù (parziali 6-1, 5-1, 8-2, 2-3). 

Per tre quarti di partita il “sette” di Zizza fa di tutto per entusiasmare il pubblico tornato finalmente sugli spalti delle Monte Bianco. I supporter gialloblù non si fanno pregare nell’incitare Bianconi e compagne, che sfruttano le incertezze delle ospiti per scavare un solco che già a metà gara appare incolmabile. 

La partenza di Verona è lanciata. La doppietta di Gragnolati e le firme di Kempf, Zanetta e delle ex Altamura e Ivanova portano il match sui binari voluti dalle padrone di casa. Ancona non riesce a trovare pertugi e per segnare serve una prodezza di Monterubbianesi dalla distanza. La seconda frazione è inaugurata da due reti del capitano, di cui una in superiorità, poi salgono ancora in cattedra le russe e la n. 9 gialloblù. Lo score non frena il gioco di Verona, pronta ad approfittare di ogni minimo errore di Ancona. Il terzo tempo è quello maggiormente prolifico, in cui gli spalti esultano per le reti delle baby Sbruzzi, Di Maria e Valentina Sgrò, mentre timbrano il cartellino anche Marcialis ed Esposito. Negli ultimi 8’ le anconetane mitigano leggermente il passivo, pur mandando un rigore sulla traversa con Sparano, ottima sulle chiusure e sui rilanci, ad ipnotizzare Monterubbianesi. 

«Era importante cominciare a giocare – le parole a caldo di Paolo Zizza – e rompere il ghiaccio perché sarà un campionato duro. Sulla carta avevamo qualcosa in più delle nostre avversarie, che hanno perso giocatrici importanti tra cui due che ora sono nella nostra rosa. Ho visto buone giocate e alcune situazioni da migliorare. È iniziato il nostro percorso, in cui vogliamo crescere partita dopo partita».

Zizza spiega così le scelte sulle rotazioni: «Tutte le ragazze devono prendere sicurezza e ho bisogno di capire che minutaggio possono darmi le singole giocatrici. Era giusto partire bene e quindi ho messo in vasca chi ha maggiore esperienza, quando il risultato l’ha permesso abbiamo iniziato a dare spazio anche alle altre». 

Con i tre punti la VetroCar Css rimane al passo di Catania, Padova, Roma e Trieste, anch’esse vittoriose nel primo turno di campionato. 

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

VetroCar Css Verona-Vela Nuoto Ancona 21-7

Parziali: 6-1, 5-1, 8-2, 2-3 

Verona: Sparano, Esposito 2, Ivanova 4, Zanetta 2, Kempf 3, Marchetti, Marcialis 1, Bianconi 2, Gragnolati 3, Di Maria 1, Altamura 1, Sbruzzi 1, Sgrò  V. 1. All. Zizza 

Ancona: Uccella, Strappato 1, Consolani, Monterubbianesi 1, Vecchiarelli, Bersacchia 1, Bartocci, Olivieri 2, Riccio 1, Campitelli, Quattrini 1, Andreoni. All. Pace 

Arbitri: Carmignani, D’antoni

Superiorità: Verona 4/6, Ancona 2/5 + 0/1 rig

Uscite per limite di falli: 

Note: Monterubbianesi (A) su rigore colpisce la traversa nel quarto tempo

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM