Immenso Hellas, battuta la Juve

Borini e Pazzini (su rigore), rimontano il gol del solito Cristiano Ronaldo. Nel primo tempo gol annullato a Kumbulla.

Uno scontro di gioco tra Borini e Rabiot

Un Verona superlativo ha compiuto l’impresa. Alla vigilia di Hellas Verona Juventus erano in molti a sperare, dopo tanti anni, di poter vedere i colori gialloblu svettare su quelli bianconeri, e ora che la squadra di Juric c’è riuscita, i tifosi si lustrano gli occhi quasi non fosse vero.

Il Verona ha sconfitto questa sera la capolista Juve per 2 a 1. Primo tempo dominato dall’Hellas che era andato in gol attorno al 20′ con Kumbulla di testa, servito da Veloso, ma la rete è stata annullata dopo la review al Var per fuorigioco.

Nel secondo tempo Cristiano Ronaldo ha portato in vantaggio la formazione di Sarri, ma il Verona non si è arreso. Borini ha pareggiato il conto e a cinque minuti dalla fine, su rigore fischiato per un fallo di mano di Bonucci in area bianconera, Pazzini ha scatenato l’apoteosi al Bentegodi.

Verona per il momento sesto in classifica e in zona Europa League. Juve ancora prima, ma se l’Inter domani vince, viene agganciata in vetta.