I The Patricks portano l’Irish Folk a Mura Festival

Stasera alle ore 21.00 i The Patricks saliranno sul green stage di Mura Festival per intrattenere il pubblico con musica tradizionale irlandese e alcune cover di gruppi moderni attribuite al genere, senza però tradire il sound originale.

5 musicisti, un gruppo Irish Folk acustico che propone brani della tradizione folk irlandese arrangiati in chiave moderna. Questi sono i The Patricks che sabato 26 giugno, alle ore 21.00, saliranno sul green stage di Mura Festival per intrattenere il pubblico con musica tradizionale irlandese e alcune cover di gruppi moderni attribuite al genere, senza però tradire il sound originale.

La band, formatasi a Verona nel 2012 e con all’attivo oltre centocinquanta concerti, è riconosciuta per essere poliedrica e mai banale. In breve tempo è arrivata ad esibirsi in tutto il nord-est portando energia sui grand palchi dei festival e calore e allegria anche nei piccoli pub. Nel 2014 e 2015 ha partecipato al festival internazionale “Irlanda in Festa” a Bologna e Padova, mentre nel 2016 ha fatto uscire “Tales from Irish Waves”, il suo primo disco.

Nel 2017 i The Patricks hanno suonato al Triskell Celtic Festival di Trieste fino a guadagnare nel 2018 la serata principale del St. Patrick’s Day a Verona, facendo ballare oltre tremila persone e nel 2020 hanno pubblicato il secondo album “Rocky Road To Ireland” per l’etichetta Max Sound.

Il concerto è realizzato grazie a Metis Studio Associato di Consulenti del Lavoro, da sempre a sostegno della musica, che ora più che mail vuole mettersi a servizio degli artisti ricoprendo un ruolo attivo in questo processo di ripartenza.

LEGGI ANCHE Pippo Baudo e Antonio Di Bella raccontano l’Opera in Arena su Rai 3

Chiara Chiappa, titolare dello Studio Metis assieme a Francesca Contolini dichiara: «Il nostro studio associato di Consulenti del lavoro, specializzato da 20 anni nel settore cultura e spettacolo, vuole offrire alla sua città un concerto di musica dal vivo di giovani davvero talentuosi, per sostenere la ripartenza di un settore gravemente  ferito dalla pandemia, che oggi è in ginocchio ma che può rialzarsi e ricominciare ancora più forte e importante, valorizzando le professioni di tecnici e artisti con rapporti di lavoro dignitosi e rispettosi del ruolo fondamentale che rivestono per la società e la felicità di tutti».

Per tutti i tifosi in sala, non mancherà un grande ledwall per seguire gli Europei direttamente a Mura Festival, in compagnia di birra fresca e street food gourmet.

Mura Festival è un progetto promosso dal Comune di Verona – Assessorato Unesco – e realizzato da Studioventisette. Doc Servizi Verona è uno dei partner principali della manifestazione che vede la partecipazione più di 50 enti e associazioni del territorio veronese con più di 689 appuntamenti per 168 giorni di attività.

L’area food, wine and drink è aperta dal 24 maggio, dal lunedì al venerdì dalle 18.00 alle 24.00, sabato e domenica dalle ore 11.00 alle ore 24.00. Nelle giornate di sabato e domenica, Mura Festival accoglierà l’artigianato creativo e le produzioni handmade all’interno del Gipsy Market aperto al pubblico dalle ore 10.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM