“Corsa in rosa”: l’8 ottobre a Mozzecane si corre per la prevenzione

Sarà domenica 8 ottobre alle ore 10, a Mozzecane, la “Corsa in rosa”: una walk-run a passo libero, nel mese deputato alla ricerca e alla prevenzione del tumore al seno.

Corsa in rosa Mozzecane

Domenica 8 ottobre alle ore 10, a Mozzecane, si svolgerà la II edizione della “Corsa in rosa”: una walk-run a passo libero, ovvero una corsa-camminata solidale, non competitiva e pet friendly, parte delle iniziative di Ottobre Rosa, mese deputato alla ricerca e alla prevenzione del tumore al seno. Il merito, se si è giunti alla seconda edizione, è dell’amministrazione comunale di Mozzecane guidata da Mauro Martelli, da sempre sensibile a queste tematiche. L’evento è patrocinato da Regione Veneto, dalla Provincia di Verona e dall’Ulss 9 Scaligera ed è inserito nel calendario Corse Rosa 2023 di UISP.

«Già negli anni scorsi si organizzavano e si sostenevano eventi per sensibilizzare la comunità sull’importanza della prevenzione – afferma Mauro Martelli, sindaco di Mozzecane -. Dallo scorso anno, appena è stato possibile ripristinare le buone pratiche post pandemia, è stata inaugurata la prima Corsa in Rosa organizzata dall’associazione Sei per Correre di Mozzecane, il cui ricavato è stato interamente investito nella prevenzione».

LEGGI ANCHE: Meloni a Veronafiere, elogio al Made in Italy

Il programma

La manifestazione, pensata come una festa, si è rivelata fin dalla prima edizione un gradito momento di aggregazione da tutta la comunità: donne e uomini di tutte le età e capacità motorie, in gruppo o singolarmente, podisti, marciatori, praticanti di Nordic walking, adulti, bambini e anche i nostri amici a 4 zampe.

La mattinata inizia con il ritrovo alle 8.30 in via Ferroni (presso le scuole elementari) e alle 9.30 ci sarà il riscaldamento muscolare a ritmo di musica. Alle 10 è previsto il fischio di partenza: la corsa terminerà alle 11 con l’arrivo dei primi partecipanti. Due i percorsi previsti: uno di 5 chilometri e mezzo e l’altro di 11 chilometri, presidiati dal personale addetto. Oltre alla corsa-camminata saranno presenti giochi gonfiabili per i bambini con intrattenimento. A completare le attività una lotteria ad estrazione con tanti premi e gli stand gastronomici a cura delle associazioni del territorio.

«In rappresentanza dell’Asd Sei per Correre sono lieto di raccogliere l’invito dell’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Mozzecane nel rinnovare anche per il 2023 l’impegno a realizzare La Corsa in Rosa – dichiara Nicola Dal Grande, membro dell’Associazione Sportiva Sei Per Correre, che organizza la corsa-camminata -. Gli scopi benefici dell’evento unitamente ai positivi riscontri della scorsa edizione hanno dato linfa per riproporre la manifestazione. Ancora una volta partecipazioni e condivisione sono valori positivi che uniscono nel segno della prevenzione. La formula è semplice: sport, musica allegria e buon cibo all’insegna del divertimento».

I partecipanti riceveranno la maglia tecnica ufficiale (primi 750 iscritti), pettorale numerato, assistenza e controllo stradale lungo tutto il percorso, assicurazione e assistenza medica e ristoro finale, oltre al kit premio di partecipazione all’arrivo dopo aver percorso una delle due distanze.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Obiettivo

«Il fine della camminata è anche testimoniare la vicinanza e il sostegno di un’intera comunità alle persone che stanno affrontando percorsi di cure e terapie – afferma Giuliana Alfieri, consigliere delegato alle Pari Opportunità del Comune di Mozzecane -. Allo stesso tempo, sostenere la ricerca e l’impegno di medici e strutture ospedaliere nel mettere a punto sempre nuove e più efficaci cure».

Sensibilizzazione

Con la Corsa in Rosa l’Amministrazione vuole sensibilizzare un numero sempre più ampio di donne sull’importanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori femminili, informando anche sugli stili di vita corretti e sani da adottare e sui controlli diagnostici da effettuare periodicamente. Ma non solo loro.

«L’adesione ai programmi di screening è fondamentale – aggiunge Alfieri -, perché significa avere la possibilità di individuare i tumori quando sono ancora in fase iniziale, ancora prima che si manifestino con i sintomi».

Non solo donne

La Corsa in Rosa è un’occasione per riflettere su tematiche importanti che riguardano salute e corretti stili di vita e questo riguarda tutti, non solo le donne. Per questo il giorno successivo, il 9 ottobre, ci sarà la Camminata Rosa delle Scuole: sei scuole, con oltre 400 ragazzi, sfileranno in corteo per il paese per sostenere e promuovere la prevenzione e una sana e corretta alimentazione come fondamento di una vita vissuta in salute.

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM