Bluvolley, ieri primo allenamento a porte chiuse

Ieri pomeriggio, raduno e primo allenamento della stagione 2020/2021, per la BluVolley Verona, all'Agsm Forum, suddiviso in una prima parte di preparazione atletica e una seconda di lavoro con palla.

Ieri pomeriggio, raduno e primo allenamento della stagione 2020/2021, per la BluVolley Verona, all’Agsm Forum, suddiviso in una prima parte di preparazione atletica e una seconda di lavoro con palla.

«Il primo impatto è stato molto positivo, ho ripreso in mano le ginocchiere e ho rimesso il nastro alle mani, una bellissima sensazione» afferma Federico Bonami. «Era da tanto tempo che non mettevo piede all’Agsm Forum, sono molto felice di essere tornato qui, in questa città che mi mancava da più di tre mesi. I ragazzi sono tutti molto carichi, abbiamo lavorato per conto nostro in questo periodo, anche io l’ho fatto, sono stato in grado di rimettermi in forma grazie anche a un gruppo di preparatori di Firenze. Non solo lavoro, però: ho ripreso contatto con la mia famiglia. Con questa carriera, che mi ha sempre portato lontano da loro, non è sempre facile. Questa situazione mi ha permesso di ritrovare i miei genitori, e i riti che avevo lasciato da tempo. Sarà un campionato di adattamento, dopo un anno lasciato a metà. Dovremo essere bravi a non pensare all’esterno, rispettando tutte le regole e cercando di concentrarci sul lavoro fatto in palestra. Che poi è ciò che ci permette di fare un upgrade come squadra, anche rispetto all’anno scorso. Dobbiamo e vogliamo alzare l’asticella».