Visite guidate gratuite alla Galleria d’Arte Moderna

Dal 9 luglio 2020 al 20 settembre prende il via un lungo ciclo di visite guidate gratuite della Galleria d'Arte Moderna dopo l’inaugurazione della mostra "La mano che crea. La galleria pubblica di Ugo Zannoni (1836-1919) scultore, collezionista e mecenate.

gam achille forti galleria

Dal 9 luglio al 20 settembre, dopo l’inaugurazione della mostra “La mano che crea. La galleria pubblica di Ugo Zannoni (1836-1919) scultore, collezionista e mecenate e la riapertura della Galleria d’Arte Moderna lo scorso 26 giugno, prende il via un lungo ciclo di visite guidate gratuite.

Vari gli appuntamenti, alcuni guidati da esperti, che presenteranno in modo narrativo e approfondito i temi salienti dell’esposizione da diversi punti vista, mentre altri illustreranno il percorso storico della Galleria d’Arte Moderna rinnovato con alcune nuove e importanti opere, tra le quali il grande dipinto di Gaetano Previati, “Maternità” recentemente concesso in prestito da Banco Bpm, e il quadro di Pietro Roi Giulietta e Romeo, altro prestigioso prestito concesso dai Musei Civici di Vicenza. Questi “ospiti speciali” arricchiscono contesti specifici della collezione civica d’arte moderna e sono una significativa occasione per comprendere relazioni e ambiti della storia dell’arte della nostra città.

Con questi obiettivi, volti alla valorizzazione del patrimonio artistico, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona con la Direzione Musei Civici intende offrire alla cittadinanza e ai turisti l’occasione di incontro con i componenti del Comitato Scientifico della mostra, ciascuno esperto in un ambito specifico, in collaborazione con la sezione didattica dei Musei Civici e Le Macchine Celibi.

Le visite guidate avranno quindi un doppio taglio: con i curatori della mostra in corso il giovedì e il venerdì per la presentazione dell’esposizione e gli approfondimenti tematici; con gli operatori didattici dei Musei Civici di Verona il sabato e la domenica per la presentazione della collezione della Galleria d’Arte Moderna e della mostra.

I tour guidati gratuiti inizieranno giovedì 9 luglio e continueranno per tutta la stagione estiva il giovedì, venerdì, sabato e domenica alle ore 16. Avranno una durata massima di un’ora, previo acquisto del biglietto (on-line o presso la biglietteria della Gam) e prenotazione gratuita della guida almeno un giorno prima chiamando i numeri 045 8036353 o 045 597140 (dal lunedì al venerdì ore 9-13 e 14-16.; sabato ore 9-13). Oppure inviando un’email a: segreteriadidattica@comune.verona.it. Nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza, le visite potranno essere effettuate a piccoli gruppi (massimo 15 persone).

Il calendario del mese di luglio, prevede molti appuntamenti, tutti alle ore 16. Giovedì 9, Pietro Trincanato, Storico terrà l’incontro Celebrare il passato per costruire il futuro. Ugo Zannoni fra Risorgimento e Unità d’Italia. Il focus che seguirà alla presentazione generale della mostra sarà dedicato all‘impegno civile mostrato da Ugo Zannoni nel ruolo di artista e mecenate. Venerdì 10 Elena Casotto, Storica dell’arte presenterà La collezione d’arte di Ugo Zannoni, collezionista per diletto e mecenate per passione civica. La visita verterà soprattutto sulla collezione d’arte di Ugo Zannoni, sulla sua formazione, sul suo passaggio al museo nei primi anni del ‘900 sulla sua arte tenendo conto dei riferimenti ad artisti antichi e moderni presenti nella sua collezione. Sabato 11 e domenica 12 gli Operatori didattici dei Musei Civici di Verona – Le Macchine Celibi proporranno una visita alla Galleria d’Arte Moderna Achille Forti e alla mostra La mano che crea. La galleria pubblica di Ugo Zannoni (1836-1919) scultore, collezionista e mecenate.

Giovedì 16 Isabella Brezigar, Storica dell’Arte dei Musei Civici di Verona esporrà il tema Le donazioni di Ugo Zannoni e l’origine della Galleria d’arte moderna. Come nasce la Galleria d’arte moderna di Verona e lo sguardo alla contemporaneità di Ugo Zannoni suo fondatore. Venerdì 17 Maddalena Basso, Storica dell’architettura parlerà invece di Ugo Zannoni e Giacomo Franco: un patronato artistico. La visita sarà l’occasione per accogliere il punto di vista di uno storico dell’architettura che guarderà all’artista sottolineando la relazione con gli aspetti architettonici di alcune sue opere e il confronto intellettuale con il suo padrino. Sabato 18 e domenica 19 torneranno gli operatori didattici dei Musei Civici di Verona – Le Macchine Celibi per la visita alla Galleria d’Arte Moderna Achille Forti e alla mostra La mano che crea. La galleria pubblica di Ugo Zannoni (1836-1919) scultore, collezionista e mecenate.

Si prosegue giovedì 23 con Pietro Trincanato, Storico, nell’incontro Celebrare il passato per costruire il futuro. Ugo Zannoni fra Risorgimento e Unità d’Italia. Evento speciale sarà venerdì 24 con Francesca Rossi, Direttore dei Musei Civici di Verona, con la visita alla mostra La mano che crea. La galleria pubblica di Ugo Zannoni (1836-1919) scultore, collezionista e mecenate. Sabato 25 e domenica 26 visite alla Galleria d’Arte Moderna Achille Forti e alla mostra La mano che crea. La galleria pubblica di Ugo Zannoni (1836-1919) scultore, collezionista e mecenate. Giovedì 30 torna Isabella Brezigar, Storica dell’Arte dei Musei Civici di Verona per l’incontro Le donazioni di Ugo Zannoni e l’origine della Galleria d’arte moderna. Ultimo giorno venerdì 31 con Camilla Bertoni, Storica dell’arte in Zannoni interprete della committenza borghese di fine ‘800. La visita racconterà la relazione tra la committenza e l’artista nella società di fine ‘800 presentando le opere realizzate e le diverse modalità interpretative.