Vigasio si prepara per la Fiera della Polenta

Si terrà da giovedì 12 ottobre a domenica 5 novembre, a pranzo e cena, la 25esima edizione della Fiera della Polenta di Vigasio. Riconfermate le cene a tema al ristorante e introdotte due casse automatiche per velocizzare i tempi di attesa.

Fiera della Polenta Vigasio
Da sinistra: Matteo Leoni, Flavio Poldi, Cristian Zaffani, Umberto Panarotto, Flavio Pasini, Eddi Tosi, Vinicio Veronesi
New call-to-action

La Sala Rossa della Provincia ha ospitato la presentazione ufficiale della 25esima edizione della “Fiera della Polenta”, in programma a Vigasio da giovedì 12 ottobre a domenica 5 novembre. Aperta tutte le sere, sabato, domenica e festivi per l’intera giornata,  proponendo spettacoli, teatro,  musica, eventi  ed intrattenimento tutti i giorni sempre ad ingresso libero. 

«La Fiera della Polenta ha assunto un ruolo di primissimo piano tra le manifestazioni enogastronomiche veronesi – ha sottolineato il Presidente della Provincia Flavio Pasini -. La Pianura, con questo e altri eventi, ha mostrato negli anni, in particolare negli ultimi, una vitalità importante e soprattutto la capacità di partire dall’identità, dai prodotti della tradizione, per promuovere il territorio e il cibo di qualità che questa terra sa esprimere. Lo confermano i visitatori, migliaia e migliaia anche da fuori regione, che ogni anno vengono ospitati dalla Fiera della Polenta e, più in generale, dagli appuntamenti gastronomici scaligeri».

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE SU EVENTI, CULTURA E SPETTACOLI

La Fiera della Polenta: da festa di paese a più di 100mila visitatori

Il sindaco di Vigasio Eddi Tosi ha poi ricordato che 25 anni fa «tutto era nato come una festa sul piazzale della chiesa, promossa da pochi volontari, quasi per scherzo, con l’obiettivo di valorizzare il nostro mais, ed è gradualmente cresciuto fino a trasformarsi in Fiera. Con una location che si è spostata già dopo poche edizioni presso gli impianti sportivi comunali dove gli spazi più accoglienti hanno potuto soddisfare le esigenze di un appuntamento che arriva ormai a ospitare qualcosa come 100mila visitatori».

Per il presidente di Vigasio Eventi Umberto Panarotto, associazione che organizza la manifestazione, «è un motivo di orgoglio personale festeggiare questo compleanno ringraziando tutti coloro, dall’amministrazione comunale di Vigasio alle associazioni,  collaboratori e gruppi che hanno reso possibile la sua crescita. Quella che è stata giustamente definita la “Fiera gastronomica più grande d’Italia” è pronta ad  ospitare all’interno di cinque tensostrutture ogni sera 3.000 persone, con 12 cucine impegnate a preparare oltre cento gustose diverse portate tutte accompagnate dalla nostra polenta. Per non parlare poi dei nostri caratteristici dolci, come ad esempio la classica sbrisolona, gli Zaletti e l’Amor di polenta».

Per Flavio Poldi, del Consiglio provinciale di Coldiretti, «la Fiera della Polenta va a valorizzare il prodotto tipico e più coltivato a Vigasio. La resa in tavola si sente nel sapore e nel profumo, proprio quelli di una volta».

Fiera della Polenta Vigasio
La Fiera della Polenta a Vigasio

LEGGI ANCHE: Allerta arancione PM10: martedì e mercoledì stop ai diesel Euro 5

Le novità della 25esima edizione

Tra le particolarità  di questa  25^ edizione  la valorizzazione dei grani antichi di mais, una tipologia autoctona, un prodotto strettamente legato al territorio di Vigasio in grado di esaltare il lavoro delle aziende agricole e di trasformazione. «Da sottolineare che quando parliamo di polenta autoctona significa che la semente  non ha bisogno di essere riprodotta come le sementi ibridi, quindi parliamo di un prodotto di altissima qualità, senza alcun trattamento né manipolazione a livello genetico» ha precisato Silvano Disconzi, agronomo e vice presidente di Vigasio Eventi.

Da segnalare infine una novità dell’edizione 2023, ovvero due totem cassa automatica per interagire con l’app, questo al fine di ordinare e pagare senza fare code alle casse.

Le cene a tema

E proprio per esaltare la polenta e i possibili abbinamenti, verranno riproposte per questa edizione le cene a tema presso il ristorante interno. Sei serate, previa prenotazione (entro le ore 12 del giorno precedente al numero 349 5286457), in collaborazione con:

  • la Trattoria “Al Bersagliere” ( lunedì 16 ottobre),
  • il Ristorante “Al Calmiere” (lunedì 23 ottobre),
  • l’“Osteria Verona Antica” ( martedì 24 ottobre),
  • serata enogastronomica con l’Associazione Macellai Veronesi ( martedì 17 ottobre),
  • due serate a cura dell’Associazione Strada del Vino Soave (mercoledì  25 e lunedì 30 ottobre). 

LEGGI ANCHE: Occupazioni e accattonaggio molesto: a Verona 91 daspo urbani in una settimana

Leggi il Verona Eventi

Scopri tutti gli eventi e spettacoli della settimana a Verona e provincia!
Esce il mercoledì

CLICCA QUI PER RICEVERLO GRATUITAMENTE INSIEME AL QUOTIDIANO DAILY!

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM