Vera Gheno a Verona sul tema del linguaggio inclusivo

La sociolinguista Vera Gheno sarà a Verona giovedì 16 febbraio presso la Vecomp Academy per trattare la tematica del linguaggio inclusivo.

Vera Gheno
Vera Gheno

Nel terzo incontro di “Open – Il Festival della Cultura d’Impresa” si parlerà di Crescere dentro l’emergenza comunicativa con la sociolinguista Vera Gheno. Un titolo ispirato da fenomeni che difficilmente salgono agli onori delle cronache ma che hanno un forte impatto sulla vita reale.

Negli ultimi tempi, si parla spesso di linguaggio inclusivo, di maschili/femminili, di diversità. Oltre a essere un dibattito che tocca gli esperti di comunicazione e di linguistica, in molti casi diventa l’occasione di un posizionamento sociale e politico. Nel suo libro “Chiamami così” edito da Il Margine, Vera Gheno cerca di fare il punto sul dibattito che si è sviluppato in Italia intorno al linguaggio, con l’intento di aiutare le persone a prendere una posizione.

Un altro tema molto controverso è l’utilizzo dello schwa, la “e rovesciata” che viene utilizzata al posto della desinenza maschile per definire un gruppo misto di persone. Vera Gheno lo definisce un esperimento linguistico e lo interpreta come un’occasione per analizzare le ragioni che stanno alla base di questa scelta, per andar oltre le polarizzazioni e gli irrigidimenti di entrambe le parti.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE SU EVENTI, CULTURA E SPETTACOLI

Nella presentazione del libro Fabrizio Acanfora scrive che «la diversità non deve essere sinonimo di “comparazione” ma di “varietà”, di una ricchezza che passa anche per il linguaggio. Le parole, se non utilizzate con sensibilità, sono capaci di etichettare le cose e le persone, di escluderle e stigmatizzarle. Ma, allo stesso tempo, hanno anche il potere di rappresentare e includere “l’altro”. Dipende tutto da quanto le persone sono disposte a mettere in discussione il proprio punto di vista».

Chi è Vera Gheno 

Sociolinguista, traduttrice dall’ungherese e divulgatrice, ha collaborato per vent’anni con l’Accademia della Crusca e per quattro anni con la casa editrice Zanichelli. Ha insegnato come docente a contratto all’Università di Firenze per 18 anni; da settembre 2021 è ricercatrice di tipo A presso la stessa istituzione.

Autrice di numerosi libri quali, tra gli altri, “Guida pratica all’italiano scritto (senza diventare grammarnazi)”; “Social-linguistica. Italiano e italiani dei social network”, “Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello”, “Prima l’italiano. Come scrivere bene, parlare meglio e non fare brutte figure”, “Femminili singolari. Il femminismo è nelle parole”e “Parole contro la paura. È del maggio 2022 “Chiamami così. Normalità, diversità e tutte le parole nel mezzo” (Il Margine).

L’incontro si svolgerà in Vecomp Academy, via A. Dominutti 2 Verona. La partecipazione è gratuita previa iscrizione sul sito di Vecomp Academy.

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM