Urbs Picta alla 18° Giornata della Didattica

Per l'anno scolastico 2020-2021 Urbs Picta ha deciso di ampliare le proposte dei corsi e di avvicinarsi al mondo della scuola, elaborando due laboratori modulari che hanno l'obiettivo di avvicinare i ragazzi e le ragazze al mondo dell'arte contemporanea.

Urbs Picta partecipa il 2 e il 3 settembre 2020 alla diciottesima edizione della Giornata della Didattica del Comune di Verona con due progetti educativi rivolti alle scuole secondarie e sarà presente con questi stessi laboratori all’interno della pubblicazione “I ragazzi alla scoperta di Verona 2020/21”, realizzata dall’Assessorato all’Istruzione e che verrà distribuita a tutte le scuole di Verona da settembre.

Per l’anno scolastico 2020-2021 Urbs Picta ha infatti deciso di ampliare le proposte dei corsi e di avvicinarsi al mondo della scuola, elaborando due laboratori modulari che hanno l’obiettivo di avvicinare i ragazzi e le ragazze al mondo dell’arte contemporanea da due diverse prospettive: da una parte “Blast“, il linguaggio video e l’immagine in movimento; dall’altra “Tutta mia la città!“, l’arte pubblica e lo spazio urbano. I due progetti, divisi in 3 moduli da 2 ore ciascuno, sono pensati per le scuole secondarie e prevedono sia incontri in classe che fuori aula.

BLAST

La mostra BLAST. Per un’estetica della violenza: video, documento, realtà a cura di Jessica Bianchera e Marta Ferretti insieme a Giulia Costa esplora in maniera allargata la complessa relazione tra violenza, documento e verità attraverso il linguaggio video. Il progetto espositivo, presso Palazzo Poste a Verona dal 10 al 15 dicembre 2020, si inserisce nel programma della XVI edizione di ArtVerona, la Fiera internazionale dell’arte contemporanea di Verona (11 – 13 dicembre 2020). La mostra offre un’analisi trasversale sulla violenza come categoria morale, sociale, estetica e come dimensione relativa, che non si compone solo di gesti e situazioni esplicite ma anche di azioni sottili e mascherate. Sono dunque presenti diversi approcci: uno più esplicito, in cui la violenza è fisica, psicologica, politica, e uno più potenziale e nascosto, che deriva ad esempio da un’immagine utilizzata per alterare un messaggio o che si nasconde nel bombardamento mediatico quotidiano, a noi contemporaneo. Obiettivi specifici di questa proposta educativa sono: l’avvicinamento dei ragazzi al medium del video nell’arte contemporanea e ai suoi diversi usi, soprattutto in quanto strumento di raccolta di micro-storie o di storie non ufficiali che il mondo mediatico non racconta, oppure inteso come possibilità di accesso a informazioni e a narrazioni poco diffuse; la comprensione del ruolo dell’arte nella società e in particolare della possibilità del linguaggio video – o più in generale dei linguaggi creativi – di essere produttori di contenuti per essa e fonti di accesso a verità, messaggi, informazioni e storie; la comprensione dell’arte come linguaggio che interroga il mondo contemporaneo e può intersecare tematiche attuali e urgenti, mettendole in questione.

TUTTA MIA LA CITTÀ!

“Tutta mia la città!” è un progetto di “turismo giornaliero” e arte urbana a Verona, ispirato alle riflessioni sullo spazio pubblico e alle esplorazioni dell’illustratrice e artista canadese Keri Smith ma anche alla pratica artistica di creativi contemporanei che, attraverso le loro azioni, hanno invitato i cittadini a conoscere e vedere lo spazio pubblico in maniera nuova, per trasformarlo. Lo spazio pubblico è così pensato per essere uno spazio di tutti per incontrarsi, con uno sguardo all’architettura, al paesaggio, alla storia del luogo, e attenti agli aspetti insoliti che la città offre.

Per avere informazioni aggiuntive e fissare un incontro virtuale alla Giornata della Didattica per il 2 e il 3 settembre (h 10-13 / h 13.30-15.30), si può scrivere a corsi@urbspicta.org o chiamare il numero 3490713192.