“Teatro nei quartieri”, questa settimana doppio appuntamento

La "Rassegna Teatrale nei Quartieri di Verona" torna stasera al Circolo 1° Maggio a Montorio, con la commedia comica in due atti "A me gli occhi" di Georges Feydeau e con la regia di Enzo Rapisarda. Replica questo sabato ai giardini Cantori Veronesi.

Teatro nei quartieri
Dalla pagina Facebook "Pro Loco Verona" - foto d'archivio

Doppio spettacolo, con la proposta di due serate gratuite in Ottava e Sesta circoscrizione, grazie alla “Rassegna Teatrale nei Quartieri di Verona”. Inizio sempre alle ore 21. Si parte stasera al Circolo 1° Maggio a Montorio, in Ottava circoscrizione, con la prima serata. In scena la commedia comica in due atti ‘A me gli occhi’ di Georges Feydeau e con la regia di Enzo Rapisarda.

La commedia sarà poi riproposta sabato 31 luglio, ai giardini Cantori Veronesi – parco di Santa Croce in Sesta circoscrizione. Al parco sarà inoltre possibile cenare, grazie ai vari stand gastronomici che saranno all’interno dell’area verde. Gli eventi si svolgeranno in sicurezza e secondo la vigente normativa anti-Covid.

LEGGI LE ULTIME NEWS

La rassegna, promossa dall’associazione Pro Loco di Verona con il patrocinio del Comune, è stata presentata ieri mattina dagli assessori al Decentramento Marco Padovani e alle Attività economiche Nicolò Zavarise. Presente il presidente della Pro Loco Marco Rigo.

«Visto il periodo di grave crisi economica e sociale attraversato e tuttora presente – evidenzia l’assessore Zavarise –, che ha coinvolto ogni attività e tessuto sociale, diventa essenziale sostenere ogni tipologia di iniziativa in grado di rianimare il territorio cittadino e la propensione della comunità veronese a riappropriarsi di una regolare vita di relazione. Il sostegno alle attività economiche passa anche attraverso la proposta di iniziative culturali come questa, in grado di divenire attrattori d’interesse per cittadini e turisti. Il calendario delle iniziative 2021 della Pro Loco di Verona è stato recentemente giudicato il migliore fra quelli proposti da oltre 500 Pro Loco del Veneto. Un risultato importante, che conferma la validità sia delle attività culturali realizzate da questa associazione che degli eventi sviluppati da alcun anni in collaborazione con il Comune».

«Una proposta culturale – sottolinea l’assessore Padovani –, che ha lo scopo di mantenere vivi i quartieri, contribuendo ad assolvere ad un importante processo di socializzazione, creando occasioni di incontro e di aggregazione per la città tutta. In questa nuova fase di ripartenza diventa importante concretizzare attività su tutto il territorio cittadino, in grado di animare, con eventi diversi, piazze, giardini e vie delle otto circoscrizioni. Un plauso alla Pro Loco di Verona per l’interessante programma portato in scena e per l’attenzione rivolta alla sicurezza. Sono state infatti prese tutte le precauzioni necessarie, nel pieno rispetto della normativa vigente anti-Covid».