Tanti artisti veronesi al Festival d’Amore e d’Amicizia

Due intere giornate di spettacoli, concerti, rappresentazioni teatrali, interviste letterarie e cinematografiche per rilanciare le esibizioni dal vivo.

ripartiamo da noi monzambano

Monzambano alla ribalta con un evento eccezionale il 5 e 6 settembre prossimi: Ripartiamo da Noi – Festival d’Amore e d’Amicizia, ideato e organizzato da Anna Paganini Bresaola della compagnia I Gotturni di Villafranca. Due intere giornate di spettacoli, concerti, rappresentazioni teatrali, interviste letterarie e cinematografiche per rilanciare l’esibizione dal vivo di artisti conosciuti anche a livello nazionale. Assai nutrita, in particolare, la partecipazione di artisti veronesi al festival.

La giornata di sabato 5 settembre sarà dedicata al tema del Femminile, quella di domenica 6 al tema del Teatro, con spettacoli replicati durante la giornata. Si alterneranno sui vari palchi nomi di spicco come Enrico Bonavera, l’attuale Arlecchino del Piccolo di Milano; le cantanti Giuliana Bergamaschi, Anna Lisa Buzzola, Beatrice Zuin; i chitarristi Luigi Catuogno e Claudio Moro; gli ensemble musicali Original Perdido Jazz Band, Renato Micaglio Quartet, Coro Canticuore di Monzambano; il senegalese Filo Cisse Mandingo e il suo quartetto di percussioni; il cantautore Federico Messini; ma non solo: Enrico de Angelis intervisterà lo scrittore e regista Michele Sancisi sul suo film dedicato a Nanni Svampa e sarà accompagnato dall’intervento teatral-musicale dei Gotturni; Giancarlo Beltrame introdurrà il cinema del grande Franco Piavoli, di cui saranno proiettati alcuni cortometraggi. Tanto teatro con artisti e compagnie ben noti al pubblico: Laura Kibel, Anomalìa Teatro, Mauro Faccioli, Teatro dei Comici, Neverland; presente anche la Scuola dell’Attore di Villafranca. Poesia e letteratura interpretata con Franca Spada Civini, Elisa Baetta, Noemi Pezzini. E ancora: Joe Oppedisano terrà un workshop fotografico itinerante; Luigi Scapini parlerà del mondo dei Tarocchi, anche con consulenze individuali; Heiko H. Caimi presenterà

“I predestinati” e la raccolta “Oltre il confine”; nella hall del Municipio sarà allestita una mostra di pittura di Stefano Borin e Elena Migliorisi; la naturopata Daniela Merlo creerà un momento di analisi erboristico-olistica in una rilassante oasi nel verde.

Una rassegna artistica di alto livello racchiusa nel prezioso scrigno di Monzambano, all’interno del quale gli eventi, ciascuno di breve durata, saranno distribuiti in varie località dell’area comunale: dal Cortile del Municipio al Piazzale della Chiesa, dalla Piazzetta delle Arti alla Scalinata sul fiume, dalla Torre del Castello alla Sala Civica “Alda Merini”, dal cortile della Scuola media alla “Cantina degli artisti”.

Un progetto intraprendente che ha meritato tra gli altri il Patrocinio della Provincia di Mantova e della Regione Lombardia per l’alta rilevanza artistico-culturale e per la felice occasione che offre per rispondere intelligentemente all’esigenza del ritorno al lavoro di professionisti dell’arte “dal vivo”, rilancio di condivisione, socialità e turismo nelle vie del centro urbano, naturalmente nel rispetto di tutte le disposizioni di sicurezza.

Il servizio Info Point del Comune e la pagina Facebook di Monzambano Tourist sono a disposizione per fornire ogni informazione e supporto. Il programma dettagliato delle due giornate è reperibile su Facebook. I biglietti sono già acquistabili in loco nei negozi autorizzati, oppure online sul sito.