Sant’Anna d’Alfaedo: la tradizione come spinta verso il futuro

Valentina intervista il Comune di Sant'Anna d'Alfaedo per Voglia di Festa. Tante le iniziative e gli eventi che riempiono l'estate 2021

Raffaello Campostrini, Sindaco di Sant'Anna d'Alfaedo
Raffaello Campostrini, Sindaco di Sant'Anna d'Alfaedo

«Sant’Anna d’Alfaedo è unica nel suo genere» racconta il sindaco Raffaello Campostrini. «Siamo un collegamento diretto tra i due versanti naturali più famosi del territorio veronese, ovvero l’alta Valpolicella e la Lessinia orientale. E chiunque arriva da noi, rimane ammaliato dagli ampi paesaggi verdeggianti e dai borghi di pietra costruiti dai nostri avi».

Il comune è fortemente legato alle tradizioni, con un particolare attaccamento all’agricoltura e all’estrazione della pietra. Ed è proprio da questa tradizione che Sant’Anna d’Alfaedo vuole ripartire dopo un anno di pandemia, che li ha colti di sorpresa.

La fiera agricola compie 160 anni

«La fiera agricola quest’anno ha raggiunto la centosessantesima edizione» informa la presidente della Proloco, Marcella Marconi, «Si svolge annualmente in occasione della festa del santo patrono, il 26 luglio. Il tutto avverrà tra il giovedì e lunedì dell’ultimo weekend di luglio».

Il programma della fiera è difatti molto ricco e variegato. «Apriremo la fiera con un convegno sui prodotti slow-food della Lessinia, come la pecora brogna, il pero misso, e il formaggio Monte Veronese di Malga» continua Marconi, «poi, abbiamo in mente di portare gli ospiti a passeggio nei borghi di pietra del paese, offrendo loro una merenda tipica lungo il percorso. In seguito, avremo uno spettacolo teatrale in piazza».

Anche i bambini avranno modo di divertirsi insieme alle nonne e sperimentare ricette con il burro e le lasagne nei laboratori culinari appositamente organizzati. Seguirà poi una rassegna campanaria il sabato pomeriggio, e i tornei di calcio a cinque e di pallavolo misto, grazie alla collaborazione dell’Unione Sportiva, che ha fornito un importante aiuto. Il lunedì mattina troveremo invece esposti i tipici macchinari agricoli del posto, sostituiti poi il martedì dal mercato con i prodotti tipici e assolutamente genuini del territorio.

Il Forte Monte Tesoro riapre al pubblico

«E per concludere» aggiunge Campostrini «voglio ricordare un importante evento che si terrà venerdì 23 luglio, presso il Forte Monte Tesoro, poiché, dopo il periodo di chiusura imposto dalle restrizioni, siamo finalmente pronti per riaprirlo al pubblico con le visite guidate».

Il Forte è stato costruito in tempi di guerra, in un presidio strategico dal punto di vista militare. Per questo motivo, il terrazzo gode di una meravigliosa vista sulla Lessinia e gran parte della pianura, che sicuramente verrà apprezzata dai visitatori. «E non finisce qui» continua il sindaco. «Finalmente, avremo la possibilità di inaugurare la polveriera, ristrutturata appena prima del lockdown, ma mai aperta per far fronte all’emergenza».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM