Riparte Verona Beat: si comincia domenica

Sarà la Rugantino Band di Marco Attard ad aprire la kermesse di Verona Beat questa domenica, alle 12:30, al ristorante pizzeria 2 Laghi in località Vegri 24 a Lazise. L'edizione sarà un omaggio a Renato Bernuzzi, il cantante dei Kings, scomparso l’anno scorso.

renato-dei-Kings-Al-Calmier-Primo-Raduno-hippy

Si apre domenica 9 maggio alle 12.30 al ristorante pizzeria 2 Laghi in località Vegri 24 a Lazise l’edizione 2021 di Verona Beat in memoria di Renato Bernuzzi, il cantante dei Kings scomparso l’anno scorso. Giò Zampieri, organizzatore della manifestazione itinerante che celebrerà il suo clou sabato 28 agosto al Teatro Romano, vuole significativamente partire con la Rugantino Band di Marco Attard.

«Marco sarà mio partner dell’evento al Teatro Romano. Uniremo la sua  esperienza con Il Sole è di Tutti alla mia con Verona Beat per celebrare a scopo benefico l’icona beat veronese, primo organizzatore dal 1983 al 1990 della manifestazione dedicata al mondo beat veronese», spiega il promoter.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Prosegue: «La pandemia ha quasi distrutto il mondo della musica, oltre a quelli della ristorazione, dei bar e dell’accoglienza. Noi vogliamo recuperare il tempo perduto, partendo dal 2 Laghi, che offre buona cucina in grandi spazi aperti nella  sua suggestiva dimensione bucolica, molto apprezzata dagli appassionati degli anni Sessanta».

Per prenotare telefonare a Giò Zampieri al 348 6621113.

Marco Attard e la Rugantino Band

La Rugantino Band verona beat
La Rugantino Band

Marco Attard è una voce storica veronese, che vanta  l’appartenenza ai Tornados di Mario Poletti, Gianmaria Mingoni, Livio Cech, Bill Pitner e Giorgio Bronzato, quelli che nel 1967 al teatro Corallo innervosirono  Maurizio Vandelli dell’Equipe 84 perchè come gruppo spalla erano troppo bravi. La vita di Marco si spostò poi in Olanda con i Gatti neri, per poi rientrare in Italia per  lavorare nel settore alberghiero. Poi, negli anni ‘80 il ristorante Rugantino a Lazise,  dove nacquero l’omonimo Premio e la band, che ancora oggi si esibisce con  grande seguito, dopo i fasti dell’albergo Rosetta di Peschiera. Oggi la formazione aggiunge alla voce di Attard, la chitarra del nipote Jason Zaglio, la batteria di  Leonardo Ferrari, le tastiere di Ivo Borchia e il basso di Marco Prando. Il segreto  del loro successo si basa sulla scelta del repertorio popolare e sulla capacità di interagire con il pubblico.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM