‘Per lei e per tutti. Appunti su Dante’: un viaggio attraverso il colore e la parola

È stata intervistata ai nostri microfoni la giornalista e critica d'arte Roberta Tosi, organizzatrice della mostra "Per lei e per tutti. Appunti su Dante", che unirà le arti figurative con la poesia del poeta fiorentino.

“Per Lei e Per Tutti. Appunti su Dante” è un progetto che martedì 15 verrà approfondito nel Comune di Verona e che sarà il tema centrale della mostra di sabato 19 presso la Società Letteraria di Verona, in Piazzetta Scalette Rubiani. Ecco com’è nata questa idea, e a spiegarlo è l’organizzatrice della mostra Roberta Tosi: critica d’arte e giornalista, è stata intervistata ai microfoni di Buongiorno Verona Live.

LEGGI LE ULTIME NEWS

«Approfondiremo i dettagli di questo progetto martedì 15 in Comune, comunque questa è un’idea che è nata circa un anno fa chiacchierando con uno degli artisti che sarà presente, ovvero Davide Rondoni (scrittore, poeta, saggista…), con l’intenzione di unire le arti figurative con la poesia, e Dante si presta benissimo a questo connubio. Ho quindi voluto coinvolgere il Centro Culturale Santa d’Alberto, che mi ha sostenuto e accompagnato fino a poter organizzare questo evento».

Un ruolo fondamentale lo ha rivestito anche la collaborazione con la Società Letteraria di Verona, in merito a cui Tosi afferma: «Abbiamo poi avuto felicemente il coinvolgimento della Società Letteraria di Verona, insieme alla dottoressa Brunelli, che ci ha offerto una sede meravigliosa (nonostante non sia spesso oggetto di visite) dove svolgere questa serie di appuntamenti».

Per via del 700esimo anniversario della sua morte, è stato sicuramente un anno in cui la figura di Dante si è vista più volte protagonista. Per certi aspetti questa tendenza può rappresentare un’occasione per far ripartire un settore che può essere valorizzato di più, in relazione anche al personaggio e ai valori che rappresenta il poeta fiorentino. «Dante comincia il suo viaggio in una “selva oscura”, – commenta infatti la giornalista – che è un po’ il luogo in cui negli ultimi anni stiamo vivendo tutti, e lo finisce vedendo la luce: ci offre quindi un’opportunità per avere una visione più positiva e ci ricorda anche che le stelle esistono, bisogna solo imparare a riscoprirle. Dante quindi è una figura eccezionale perchè ci fa capire come, in qualsiasi situazione l’uomo si possa trovare, la luce in fondo al tunnel c’è sempre».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM