Orchestra Machiavelli riparte con “E quindi uscimmo a riveder le stelle”

La rassegna musicale di Orchestra Machiavelli con la partecipazione del Quartetto Maffei, della Bottega Tartiniana e dei Giovani Archi Veneti riparte finalmente dopo 14 mesi di chiusura. La musica torna in scena e lo fa con il pubblico in presenza nel Chiostro di San Luca a Verona.

Inaugurazione Anno beethoveniano, 13 gennaio 2020 Orchestra Machiavelli

La rassegna musicale di Orchestra Machiavelli  “E quindi uscimmo a riveder le stelle” con la partecipazione del Quartetto Maffei, della Bottega Tartiniana e dei Giovani Archi Veneti riparte finalmente dopo 14 mesi di chiusura. La musica torna in scena e lo fa con il pubblico in presenza nel Chiostro di San Luca a Verona per cinque appuntamenti da maggio a luglio 2021. 

La scorsa stagione musicale, programmata in Sala Maffeiana nei mesi di gennaio-marzo 2020 e con collaborazioni di artisti internazionali  insieme ai musicisti di Orchestra Machiavelli, si era interrotta dopo due soli appuntamenti, di cui il primo con il Direttore Min Chung e la prima sinfonia di Beethoven, e il secondo con la cantante viennese Eva Dworschak dedicato a Mozart. Nel 2020 sono state poche altre le occasioni di far musica insieme, tra cui un invito nel Festival Autunno in Accademia, e alcuni concerti in streaming.

Solo all’inizio di febbraio 2021, confermando la collaborazione con la Società del Quartetto di Verona, sono stati realizzati cinque concerti in streaming all’interno della rassegna “Un’ora di musica, dove il quartetto Maffei all’interno del  Teatro della Fucina Culturale Machiavelli, ha interpretato i brani di repertorio con autori come Haydn, Mozart, Beethoven, Schubert, Schumann e Shostakovich.

In occasione della riapertura è stato deciso di posticipare l’ultimo concerto previsto il 15 maggio in streaming al 22 maggio in presenza nel Chiostro di San Luca. Il Quartetto dell’Orchestra Machiavelli sarà ospite del quartetto Maffei e si esibiranno nel concerto con il primo quartetto di Mozart (composto a Lodi) e il sestetto di Cajkovskij Souvenir de Florence. 

Ora Orchestra Machiavelli torna a mettere in campo una progettualità, che permetta ai musicisti di tornare a suonare insieme con l’affiatamento di un’orchestra stabile e affrontare il grande repertorio. 

Orchestra Machiavelli

Gli artisti 

Orchestra Machiavelli

Nata nel 2015 a Verona è un’orchestra da camera formata da musicisti professionisti under 35 provenienti da tutto il Veneto, con diplomi in alta formazione musicale in grado di raggiungere elevati livelli di performance. Ha una Direzione Artistica capace di valorizzare al meglio la musica colta, ma anche di contaminarla con altri generi musicali; da questo connubio nascono produzioni originali d’avanguardia, fatte di incontri tra i grandi Maestri della classica e brani rock, folk, pop.

Si è esibita su importanti palcoscenici ed è stata accolta nella sua sesta stagione nelle sale dell’Accademia Filarmonica di Verona. Tra gli artisti affermati a livello internazionale con cui ha collaborato spiccano Richard Stoltzman, Min Chung, Jesse Davis. 

LEGGI ANCHE Il teatro torna nei quartieri in tutta sicurezza

Quartetto Maffei

La collaborazione  con artisti importanti come Bruno Canino, il Quartetto di Venezia, Carlo Galante, Alberto Nosè, Igor Roma, Olaf J. Laneri, ha portato il Quartetto Maffei ad una maturità espressiva e ad una sensibilità interpretativa di altissimo livello e lo pone tra le formazioni cameristiche più interessanti di questi ultimi anni. Durante questo periodo di incertezza il Quartetto Maffei ha realizzato cinque concerti in streaming nella rassegna “Un’ora di Musica” in collaborazione con Doc Servizi. 

Quartetto della Bottega Tartiniana

Un gruppo di giovani archi guidati da Cecilia Allegri, che hanno avuto modo di perfezionarsi suonando insieme al Maestro Piero Toso e proponendo un cartellone musicale all’interno delle attività del Centro Universitario Padovano. Negli anni si specializzano nel repertorio barocco, a cui sono legati anche dal fatto di potersi esibire regolarmente nella Chiesa di Santa Caterina di Padova dove Tartini è sepolto.

La rassegna

Souvenir de Florence: è il concerto da camera per sestetto d’archi che vede un vero e proprio affiancamento delle prime parti dell’Orchestra Machiavelli, Louise Antonello, Stefano Soardo, Sergio Baro Fonseca e Afra Mannucci, con due musicisti d’esperienza, Giancarlo Bussola e Paola Gentilin di Quartetto Maffei;

La Buona Novella, Oratorio Laico in due atti: oratorio laico in due atti. Il celebre album di Fabrizio De André riscritto in forma di oratorio barocco da Stefano Soardo. Con la voce solista del giovane talento Andrea Filippi;

Misterioso Barocco è un concerto per orchestra d’archi che vedrà esibirsi l’Orchestra Machiavelli con solista il virtuoso Davide De Ascaniis. In programma Tartini, Sonata per violino in sol minore, Geminiani, Follia, Vivaldi, Concerto per due violini, Vivaldi, Tempesta di Mare;

Le quattro stagioni è un concerto che ci è stato spesso chiesto di avere in repertorio. Quest’anno, a causa della pandemia che ne impedisce i viaggi all’estero, abbiamo la possibilità di studiarlo e suonarlo insieme al virtuoso Davide De Ascaniis che affiancherà la spalla di orchestra Machiavelli Louise Antonello. Questa produzione verrà inoltre immortalata alla fine dell’estate all’interno del progetto originale innovativo “Le Quattro Stagioni in Realtà Virtuale”.

Biglietto Intero 13€
Biglietto Ridotto (under 30) 10 €

I biglietti sono acquistabili direttamente dal sito dell’Orchestra Machiavelli. Prima, dopo e durante tutti gli evento sarà mantenuto un preciso protocollo per garantire la sicurezza del pubblico seguendo le normative vigenti in materia di Covid-19.