Legnago, alla Fondazione Fioroni si aggiungono due reperti storici

Si tratta di un libretto d'opera, risalente al 1781, e una stampa francese a colori del 1830: i due preziosi documenti vanno ad aggiungersi alla ricca collezione del Museo della Fondazione legnaghese.

Fondazione Fioroni documenti

Due nuovi reperti storici si aggiungono al ricco patrimonio della Fondazione Fioroni, a Legnago. Mercoledì mattina, presso la Sala delle Ceramiche del Museo Fioroni, il presidente della Fondazione Luigi Tin e il direttore Federico Melotto hanno presentato alla stampa, assieme al Sindaco Graziano Lorenzetti, due documenti che andranno ad arricchire le collezioni del Museo.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE SU EVENTI, CULTURA E SPETTACOLI

Il primo è un libretto d’opera, risalente al 1781, realizzato per la messa in scena a Reggio Emilia della “Scuola de’ Gelosi”, dramma giocoso in due atti di Antonio Salieri. La rappresentazione era dedicata alla contessa Maria Teresa d’Este.

Il secondo acquisto è una stampa francese a colori del 1830 che raffigura la Battaglia di Marengo del 1800, scontro decisivo della seconda campagna di Napoleone in Italia che portò alla sconfitta dell’esercito austriaco con la firma nel 1801 del trattato di pace di Lunéville, che fissò il confine tra Francia e Austria sul fiume Adige.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv