In scena a San Michele “La fola del filò”, a scopo benefico

Il Rotaract Club Verona presenta “La fola del filò”, spettacolo di e con Giovanni Vit, con intento benefico, in scena il 25 ottobre alle 17.45 presso il Cinema Teatro Nuovo San Michele. Il ricavato sarà devoluto al reparto di pediatria dell'ospedale di Borgo Trento.

Il 25 ottobre, alle 17.45, presso il Cinema Teatro Nuovo San Michele, il Rotaract Club Verona presenta lo spettacolo di beneficenza “La fola del filò”, con testo dell’attore Giovanni Vit, sulle tracce dei racconti di Dino Coltro poeta e scrittore veronese.

Spiega Christian Gaole, presidente del Rotaract Club Verona: «L’iniziativa benefica è nata da tutti i soci del club, ci siamo trovati in particolare io e il segretario del club Anna Bagnasco pensando a quale iniziativa potessimo realizzare. È stata lei a proporre di organizzare uno spettacolo di beneficenza, raccogliendo fondi da donare al reparto di pediatria di Borgo Trento». Il ricavato verrà utilizzato in parte per donare regali di Natale ai bambini ricoverati e il rimanente donato direttamente al reparto.

Prosegue Gaole: «Per quanto riguarda l’organizzazione dell’evento in un periodo così delicato, non è stato facile. I posti disponibili sono molto ridotti, da circa 400 siamo passati a 161 per mantenere il distanziamento».

Lo spettacolo ha anche come scopo di favorire il dialogo del Rotaract con la città, attraverso attività spendibili per la comunità e volte alla beneficenza, e di metterne in luce la natura: non un club esclusivo, con iniziative riservati ai soli soci ma che intende porsi al servizio della città come per esempio con la gestione del supermarket “Emporio della solidarietà”, ogni quindici giorni, presso la Caritas Diocesana veronese.

Lo spettacolo “La fola del filò”, di e con Giovanni Vit

Il veronese Giovanni Vit, con il suo spettacolo “La fola del filò”, racconta aneddoti e storie della cultura popolare veronese, antiche ma anche attuali, per mettere in scena il racconto di una delle più antiche tradizioni nostrane.

Foto dalla pagina Facebook Giovanni Vit.
©Zeno Focus 2020.

Così, tra spiegazioni e “fole”, prende vita un moderno “filò” in cui l’attore è il “contafole” – cantante, poeta e attore – e il pubblico in sala diventa, a sua insaputa, avventore.

I racconti che verranno interpretati da Giovanni Vit sono el pomodoraro, el gatto del prete e la butina pitocca.

Grazie alle ricerche pubblicate da Dino Coltro nella pubblicazione “Paese perduto” emerge come le storie della nostra tradizione siano uguali in tutto il mondo e come siano utilizzate ancora oggi dai nostri bambini. Ancora una volta si dimostra come i sogni siano le nostre radici e come è utile continuare a sognare, come si faceva una volta accoccolati nel “filò”.

Info e prezzi dei biglietti. Come prenotare

Il costo del biglietto è di 10 euro (intero), di 7 euro (ridotto, fino ai 10 anni). Per info e prenotazioni contattare il 345 7969908 o scrivere a rac.verona@rotaract2060. Data la disponibilità limitata di posti, è consigliata la prenotazione.