Il Ponte sugli Oceani, l’emigrazione veneta raccontata al Modus di Verona

Dopo il grande successo di pubblico e di critica, torna sulle scene al Modus di Verona questo weekend lo spettacolo “Il ponte sugli Oceani. Amori”, tratto dal libro di Raffaello Canteri

Il ponte sugli oceani Teatro Impiria Castelletti Verona 5

Il Ponte sugli Oceani, l’emigrazione veneta raccontata al Modus di Verona

Torna al Modus di Verona Il Ponte sugli Oceani. Amori, dopo varie tournée nazionali e internazionali, e dopo essere stato premiato in alcuni dei migliori concorsi e festival di teatro. L’epopea di una famiglia di emigranti veneti attraverso le vicissitudini di quattro generazioni. Un viaggio avventuroso e poetico, comico e commovente, da una parte all’altra del mondo, dalla fine dell’800 ai nostri giorni e all’attuale comunità del web. Un vero e proprio ponte, come suggerisce il titolo, tra il passato e il presente, sugli oceani dello spazio e del tempo.

Lo spettacolo

Lo spettacolo ha debuttato nel 2007 per il Teatro Impiria, dopo una decade di di grandi successi. Viene ora riproposto da Orti Erranti Modus Produzioni. Il motivo è la ricorrenza della scomparsa di Raffaello Canteri, scrittore e giornalista scomparso il 29 febbraio 2016. 

Raffaello Canteri

Dopo una lunga esperienza nell’insegnamento, Canteri ha scelto la professione del giornalista. Ha collaborato e diretto vari giornali e riviste locali, oltre a essere stato giornalista parlamentare a Roma. Negli ultimi anni il suo impegno si era focalizzato attorno alla microstoria locale, nel tentativo di riportare alla luce qualche pezzo di storia minima e dimenticata della sua gente. Il ponte sugli oceani è uno dei frutti di questo suo sforzo. In questo testo, Canteri getta uno sguardo al passato. Parole e voci, musiche e suoni, luci ed atmosfere. Così si sagomano immagini nitide muovendo da un testo di grandiosa pienezza narrativa ed emotiva. Danno infine forma a un catalogo di suggestioni che lambiscono i confini remoti del ricordo e della nostalgia.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE SU EVENTI, CULTURA E SPETTACOLI

Presente anche l’Acoustic Duo

La presenza musicale dell’Acoustic Duo di Stefano Bersan e Antonio Canteri riempie per intero la scena. Con un di vagare nei generi musicali dell’ultimo secolo continente per continente, il duo reinterpreta l’animo degli emigranti, rimandando a emozioni e sentimenti epocali. Ricerca e sperimentazione di nuove sonorità e forme di espressività musicale sono alla base della fantasiosità dei loro arrangiamenti e dell’imprevedibilità nell’uso della strumentazione. L’attore, Guido Ruzzenenti, racconta e incarna le vicende e le varie indole dei protagonisti, sino a svelare la sua vera identità.

Questo spettacolo è un omaggio ai nostri padri e un inno alla speranza e al sogno, alla sofferenza e alla gioia. Un ponte tra il passato e il presente. Perché tutto ciò che è stato non resti patrimonio esclusivo di chi l’ha vissuto.

La rappresentazione andrà in scena al Modus di Verona venerdì 4 marzo e sabato 5 marzo alle 21. In replica domenica 6 alle 18.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv