Fucina Machiavelli, per la nuova stagione la musica è “a tre dimensioni”

Fucina Culturale Machiavelli lancia la nuova stagione di musica, da ottobre 2021 a maggio 2022, tante le novità e le collaborazioni di rilievo.

Fucina Machiavelli presenta la nuova rassegna in Sala Arazzi a Palazzo Barbieri.

Si esibiranno ospiti di rilievo nazionale e internazionale come Min Chung e Massimo Raccanelli; ci saranno collaborazioni con il mondo della danza e un nuovo ensemble, la Fucina Harmonica ci farà conoscere sonorità dalle tinte esotiche. Cifra e orgoglio di questa stagione è la nuova collaborazione con il Quartetto Maffei che porterà la sua rassegna “Un’ora di musica”, appuntamento ormai consolidato, all’interno della rassegna e degli spazi abitati da Fucina Culturale Machiavelli. La stagione ha il sostegno del Ministero della Cultura tramite il FUS -Fondo Unico dello Spettacolo 2021, il patrocinio del Comune di Verona e dell’Accademia Filarmonica di Verona, che ne ospita parte della rassegna presso la prestigiosa Sala Maffeiana. 

Si ringraziano per il sostegno liberale e prezioso tutti i sostenitori pubblici e privati, e in particolare Famila, Phoenix Group, Fondazione Zanotto, Fondazione Cattolica, e lo sponsor della stagione Valpolicella Benaco Banca. 

La nuova rassegna musicale “Musica in tre dimensioni” dell’Orchestra Machiavelli, la prima con il riconoscimento ufficiale del Ministero della Cultura, inizierà il 2 ottobre in Fucina Culturale Machiavelli e sarà una rassegna all’insegna delle novità e delle preziose collaborazioni. Saranno 22 concerti in diverse location della città di Verona. I musicisti di Orchestra Machiavelli si esibiranno in orchestra d’archi e in diverse formazioni da camera nella prestigiosa Sala Maffeiana, all’Hotel Due Torri, tornerà nel Chiostro della Chiesa di San Luca all’Arena e poi sarà di casa in Fucina Culturale Machiavelli. 

Fucina Culturale Machiavelli porterà a Verona per questa stagione artisti internazionali e nazionali come il direttore Min Chung e il giovane violoncellista e direttore d’orchestra trevigiano Massimo Raccanelli.  Apre le porte a nuove contaminazioni artistiche e lo fa con il mondo della danza. Due saranno le occasioni con la compagnia Seesaw Project e la collaborazione con la coreografa Camilla Monga. La coreografa si esibirà con l’Ensemble “La Fucina Harmonica”, altra novità di questa stagione. La Fucina Harmonica è un ensemble di nuova costituzione, contraddistinto da una ricerca su sonorità antiche e dal repertorio particolare. L’ensemble, nato dalla collaborazione tra alcuni musicisti dell’Orchestra Machiavelli e il violinista Davide De Ascaniis, si contraddistingue per coniugare la ricerca timbrica alla ricerca di repertori nuovi e antichi. La stagione 2021-22 è la sua stagione di esordio. 

Preziosa novità è la collaborazione con il Quartetto Maffei e la stagione cameristica “Un’ora di Musica”. 

«I quattro archi (Marco Fasoli e Filippo Neri, violini, Giancarlo Bussola, viola e Paola Gentilin, violoncello), hanno vissuto con profonda partecipazione ogni piccola sfumatura, trovando un equilibrio e una continuità espressiva davvero ammirevole, nonché una tavolozza di rara qualità timbrica, a dimostrazione che quando si suona in quattro si diventa come uno strumento solo». Questa recensione di Gianni Villani coglie in pieno le peculiarità del Quartetto Maffei, al traguardo dei 20 anni con circa 500 concerti all’attivo. 

Oltre alla stagione dedicata ai più piccoli, in cui non mancheranno le Baby Simphony, da quest’anno Fucina Culturale Machiavelli vuole intraprendere il progetto “Adotta un piccolo spettatore”. Per coinvolgere i più giovani nella stagione musicale, si è pensato ad un abbonamento speciale (Membership Adotta un Piccolo Spettatore) per un adulto che accompagna un bambino o un ragazzo, comprensivo di un kit pensato ad hoc: un libretto dedicato alla scoperta della musica da leggere e colorare insieme e gadget di benvenuto per rendere pro-attivo il passaggio della passione per la grande musica. 

Biografie degli artisti

Massimo Raccanelli, nato a Treviso nel 1988, si diploma in Violoncello e nel 2016 si diploma in Direzione d’Orchestra presso la Hochschule di Monaco di Baviera nella classe del M° Bruno Weil. È primo violoncello della “Venice Baroque Orchestra”  (Andrea Marcon) con cui suona anche in qualità di solista, nelle più prestigiose sale da concerto: Carnegie Hall di New York, Berliner Philharmonie, Musikverein di Vienna, Barbican Center, Sala Tchaikovsky di Mosca, Tokyo Opera Hall, Disney Hall di Los Angeles e molte altre. 

Min Chung nato nel 1984 in Germania ha studiato pianoforte, contrabbasso e violino ora è direttore associato della Tokyo Philharmonic Orchestra, ed è stato recentemente invitato a dirigere partiture di Rachmaninov e Tchaikowsky dalla Hangshou Philharmonic in Cina e una prima mondiale del compositore coreano M. W. Choi con la Daegu Mbc Orchestra.  Altra collaborazione importante sarà con il direttore 

Seesaw Project è una compagnia di danza nasce nel 2017 sulle rive del Garda, ricercano e perpetuano lo scambio tra artisti e pubblico attraverso diversi linguaggi. La compagnia è un sistema aperto che riunisce artisti provenienti da diversi ambiti. 

Camilla Monga si diploma a P.A.R.T.S. (research cycling) Academy di Bruxelles e nel 2016 viene invitata da Virgilio Sieni a rappresentare PARTS Academy alla Biennale di Venezia con “13 objects”. I suoi progetti sono stati presentati in contesti italiani ed internazionali: Uovo Performing Festival Milano, Biennale for young artists-Thessaloniki, Plesni Centar Zagreb, Julidans Amsterdam, P.A.R.T.S. Academy Bruxelles, CND di Parigi, Biennale di Venezia e Cango-Firenze, B.motion Bassano del Grappa.

L’Orchestra Machiavelli

L’Orchestra Machiavelli nata nel 2015 a Verona, da un gruppo di musicisti diplomati al conservatorio dall’abaco di Verona che cercavano riconoscimento professionale. Il progetto è cresciuto creando lavoro negli anni per decine di musicisti e centinaia di giornate lavorative ogni anno.
È un’orchestra da camera formata da musicisti professionisti under 35 provenienti da tutto il Veneto, con diplomi in alta formazione musicale in grado di raggiungere elevati livelli di performance. Ha una Direzione Artistica capace di valorizzare al meglio la musica colta, ma anche di contaminarla con altri generi musicali; da questo connubio nascono produzioni originali d’avanguardia, fatte di incontri tra i grandi Maestri della classica e brani rock, folk, pop. Orchestra Machiavelli è un ensemble che collabora sia con musicisti emergenti sia con artisti affermati sulla scena nazionale ed internazionale. 

Tra i nomi con cui ha collaborato citiamo Richard Soltzman, Min Chung, Morgan, Jesse Davis, Davide De Ascaniis, Andrea Battistoni, Mimmo De’ Tullio, Whitfield Crane. Dal 2017 al 2020 è ospite per tre rassegne consecutive del Festival Il Settembre dell’Accademia e dal gennaio 2020 la sua rassegna stabile è ospitata nelle prestigiose sale storiche dell’Accademia Filarmonica di Verona, in particolare la Sala Maffeiana, dove si esibì un giovanissimo Mozart, all’età di 14 anni. L’attività dell’Orchestra si estende inoltre alle città di Padova e Treviso. Tra 2020 e 2021, in risposta alla chiusura dei teatri a causa della pandemia di Covid-19, realizza diverse iniziative e concerti in streaming per tenere un legame con il pubblico e dare continuità lavorativa ai propri musicisti. Nel 2021 stringe una partnership con il Quartetto Maffei, affermato ensemble scaligero, e collabora con diverse realtà culturali del territorio.

Quartetto Maffei

Il Quartetto Maffei, formazione giunta al traguardo dei 20 anni con circa 500 concerti all’attivo, nel tempo si è distinta per le peculiari doti artistiche: capacità espressiva, attenzione ai dettagli e ad ogni sfumatura della musica, grande equilibrio e ricca tavolozza timbrica, arrivando a “suonare in quattro come uno strumento solo”. La collaborazione con artisti importanti come Bruno Canino, il Quartetto di Venezia, Alberto Nosè, Igor Roma, Olaf J. Laneri, Edoardo Strabbioli, Gian Antonio Viero, Andrea Bacchetti, Bruno Canino, ha portato il Quartetto Maffei ad una maturità e ad una sensibilità interpretativa di altissimo livello, ponendolo tra le formazioni cameristiche più interessanti degli ultimi anni. Il repertorio dell’ensemble è molto vasto e spazia dal quartetto all’ottetto, prediligendo i classici e i romantici, pur avendo   in repertorio diversi lavori contemporanei di G. Taglietti, A. Di Pofi, V. Donella, C. Galante eseguiti in prima assoluta.

Rassegna padovana

Da ottobre 2021 a maggio 2022, rinnovando il sodalizio con il Centro Universitario Padovano, saranno 10 gli appuntamenti che vedranno protagonisti i musicisti di Orchestra Machiavelli in diverse formazioni orchestrali e cameristiche, ma anche ospiti di rilievo nazionale e internazionale come Min Chung e Massimo Raccanelli, o il solista padovano Davide De Ascaniis che si esibirà in una integrale dei Capricci di Paganini. La rassegna sarà arricchita da produzioni innovative: ci saranno collaborazioni con il mondo della danza e un nuovo ensemble, la Fucina Harmonica, ci farà conoscere sonorità dalle tinte esotiche. 

Sabato 2 ottobre il concerto di apertura

La rassegna si aprirà il 2 ottobre alle 21, presso la chiesa di Santa Caterina, con l’Orchestra Machiavelli guidata, in veste di solista e direttore, dal talentuoso Massimo Raccanelli. Il violoncellista si esibirà nel primo concerto per violoncello e orchestra di Haydn, in Do Maggiore, pietra miliare della letteratura violoncellistica. Al podio per la seconda parte del concerto, guiderà quindi l’orchestra attraverso due pagine diverse ma ugualmente intense della produzione musicale classica: la sinfonia g490 di Luigi Boccherini e la sinfonia n. 29 in La maggiore di W.A. Mozart. 

Gli appuntamenti successivi

Segue, la settimana successiva, 9 ottobre alle 21, diretta dalla bacchetta di Min Chung e guidata dalla voce recitante di Mauro Bernardi, il concerto-spettacolo Anime Prave, uno studio “infernale” di rilettura dell’Histoire du Soldat di I. Stravinsky, che si muoverà sulle parole della prima cantica dell’Alighieri. I due autori, così distanti tra di loro, condividono quest’anno l’anniversario dalla morte (Dante 700 anni, Stravinsky 50 anni) e un personaggio all’interno della narrazione: il diavolo. 

Inoltre, quest’anno Orchestra Machiavelli apre le porte a nuove contaminazioni artistiche e lo fa con il mondo della danza. Due saranno le occasioni, la prima con la compagnia Seesaw Project, la seconda sarà una collaborazione con la coreografa Camilla Monga. La coreografa si esibirà con l’Ensemble “La Fucina Harmonica”, altra novità di questa stagione. La Fucina Harmonica è un ensemble di nuova costituzione, contraddistinto da una ricerca su sonorità antiche e dal repertorio particolare. L’ensemble, nato dalla collaborazione tra alcuni musicisti dell’Orchestra Machiavelli e il violinista Davide De Ascaniis, si contraddistingue per coniugare la ricerca timbrica alla ricerca di repertori nuovi e antichi. La stagione 2021-22 è la sua stagione di esordio. 

Ospite di questa nuova stagione anche il Quartetto Maffei, storico e solida formazione veneta, che con un appuntamento centrato sull’op. 132 di L.V. Beethoven ci porteranno tra le pagine meno conosciute e più mistiche del Maestro di Bonn. 

La rassegna è patrocinata dal Comune di Padova e sostenuta dal Ministero della Cultura. Si ringraziano Antenore Energia, Phoenix Group, Famila.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM