Fieracavalli, l’anteprima nel weekend al Mura Festival

Sabato 11 e domenica 12 settembre al Bastione San Bernardino all’interno del programma del Mura Festival tante le attività a cui partecipare in questa anteprima della 123ª edizione della Fieracavalli.

Conoscere e cavalcare cavalli e asini imparando, dipingendo e giocando tutti insieme. È stato presentato questa mattina in Sala Arazzi, ‘Cavalli, asini e arte per tutti’, un evento organizzato dal team di Fieracavalli, che si svolgerà sabato 11 e domenica 12 settembre al Bastione San Bernardino all’interno del programma del Mura Festival ideato dal Comune di Verona. Tante saranno le attività a cui partecipare in questa che, di fatto, sarà una vera e propria anteprima della 123ª edizione della Fieracavalli, che si svolgerà dal 4 al 7 e dal 12 al 14 novembre a Veronafiere.

Al Mura Festival, dalle 10 alle 19, si terrà il Battesimo della Sella, in compagnia di personale qualificato dell’ASD Horse Valley, dedicato a tutti coloro che non hanno ancora provato l’emozione di cavalcare. Da sperimentare per la prima volta anche le passeggiate a dorso d’asino tra i Bastioni della città con l’Asinobus, e i momenti ludico-didattici a cura di Massimo Montanari dell’asineria Asini di Reggio Emilia nella Ludonkey, una vera e propria ludoteca costruita interamente con materiali atossici e giochi in legno di una volta, in cui gruppi e famiglie possono imparare a giocare insieme, sviluppando la fantasia e le proprie capacità. Durante le due giornate si potrà inoltre conoscere da vicino l’anatomia dell’asino e del cavallo, scoprire le varie parti del corpo, i loro organi e imparare a prendersi cura di loro con spazzole, brusche e striglie. 

Spazio anche all’arte con i laboratori artistici in compagnia dell’Architetto Federica Crestani, dove si potrà dipingere e creare piccole opere d’arte con soggetto il cavallo o l’asino, utilizzando materiale parzialmente trovato nel quartiere. Seguendo lo spirito del Mura Festival, che fino al 17 ottobre anima la città di Verona con iniziative che spaziano dallo sport alla musica passando per il food, Fieracavalli dà l’opportunità ad appassionati o semplici curiosi di vivere un week-end di inclusione sociale all’aria aperta, per avvicinarsi all’equitazione e conoscere da vicino il cavallo, un animale che, attraverso il contatto tattilo-sensoriale, è in grado di stabilire una relazione importante in pochi attimi anche con le categorie più fragili. 

Alla presentazione dell’evento sono intervenuti il sindaco Federico Sboarina, l’assessore ai Rapporti con Unesco e Turismo Francesca Toffali, l’event manager Armando Di Ruzza e l’organizzatrice Maria Baleri di Fiercavalli, Massimo Montanari dell’asineria Asini di Reggio Emilia, Alessandra Biti Studioventisette. 

«Verona è la città del cavallo e a me piace il concetto di famiglia – sottolinea il sindaco -. Questo evento li racchiude entrambi, con un piacevole e interessante antipasto di Fieracavalli e del Tocatì. Per due giorni, genitori e bambini potranno divertirsi e imparare molto su questi animali per un evento che si svolge in un polmone verde importante per i veronesi. Il Mura Festival, infatti, è stata una grande novità che abbiamo voluto proprio per far conoscere e valorizzare la nostra cinta muraria. Lo facciamo grazie ad eventi di ogni tipo e in questo modo le mura sono anche in sicurezza perché frequentate da persone per bene e non come in passato quando invece c’erano attività illecite». 

«Come tutti i weekend di Mura Festival, anche il prossimo sarà bellissimo – dice l’assessore Toffali -. Accoglieremo cavalli e asini per coinvolgere grandi e bambini ai Bastioni di San Bernardino per trascorrere insieme dei piacevoli e particolari momenti insieme». 

«Sempre di più la Fiera si porta in città – afferma Di Ruzza -. In futuro infatti ci saranno altre attività. Con questo evento vogliamo valorizzare un’importante zona di Verona attraverso il cavallo, che negli anni ha fatto parte della sua storia».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM